Un Infermiere muore solamente ridendo. Addio Vincenzo, professionista straordinario.

Addio a Vincenzo Geraci, 49 anni, Infermiere, tutor, musicista. Un male incurabile ce lo ha portato via per sempre. Ci mancherà!

Quando muore un Infermiere e lo fa ridendo come Vincenzo Geraci ci si sente orgogliosi di appartenere ad una famiglia professionale che non ha paragoni e che nemmeno la dipartita terrena, seppur improvvisa, può scalfire. Oggi lo straziante addio a Genova.

Vincenzo non era solo un collega, ma un amico, sempre pronto al dialogo, al sorriso, al confronto professionale e umano. Ha lottato contro il male fino all’ultimo secondo, cercando di sopraffarlo perché aveva una immensa voglia di vivere e continuare ad assistere i suoi Pazienti.

Musicista molto apprezzato, tutor clinico, da sempre punto di riferimento per i colleghi Infermieri che lo hanno apprezzato, amato e odiato per il suo continuo sorridere alla vita, anche di fronte ai mali incurabili, come il suo che lo ha stroncato.

Addio Vincenzo, continua a suonarci le tue musiche dall'alto o ovunque ti trovi adesso!

Addio Vincenzo, continua a suonarci le tue musiche dall’alto o ovunque ti trovi adesso!

È stato gestito a casa dalla compagna, ma poi si è deciso di fargli passare l’ultima fase della vita proprio nell’Unità Operativa dove ha lavorato nell’ultimo periodo: la Pneumologia dell’Asl n.3 genovese.

Originario della Sicilia, anche se nato in Germania, ha scelto la Liguria come meta professionale. In questa tetta fare l’Infermiere è difficile, ma non per lui che aveva la forza di mille leoni, anchi di 1 milione di scimmie, bipedi intelligenti che hanno ispirato da sempre la sua musica e il suo mitico gruppo: i 4monkey – le 4 scimmie.

Siamo convinti che andrà via suonando ancora una volta il suo basso elettrico, fermo mentre torna a respirare.


Vincenzo lascia due figlie, l’ex-moglie e l’attuale compagna, anche lei Infermiera.


A Federica, alla sua piccola e a tutti i suoi cari il nostro abbraccio più stretto. La redazione di AssoCareNews.it è in lutto.

Anche il consiglio direttivo dell’Ordine della Professioni Infermieristiche di Genova si associa al dolore di quanti lo hanno conosciuto e apprezzato, come iscritto e come sostenitore delle iniziative OPI.

Oggi lo straziante addio a Genova nel quartiere Sampierdarena a Genova presso la Chiesa di San Bartolomeo del Fossato.

Ciao Vincenzo ti salutiamo così come ha voluto farlo una collega: buon viaggio!

Potrebbe interessarti...