Pubblicità

#SOSTIENIUNINFERMIERE. Raggiunto l’obiettivo di 50 mila euro grazie a numerose donazioni e al raddoppio di Fondazione CR Firenze per aiutare gli infermieri dell’emergenza COVID-19.

Termina la campagna di crowdfunding a favore degli operatori sanitari arrivati a Firenze. Dopo soli nove giorni, la campagna di crowdfunding “#SOSTIENIUNINFERMIERE: a Firenze la solidarietà si diffonde più veloce del virus” termina con il raggiungimento di un grande obiettivo: 50 mila euro in donazioni per aiutare gli infermieri arrivati a Firenze per l’emergenza COVID-19.

In soli quattro giorni sono stati raggiunti 20 mila euro nella piattaforma GoFundMe.com, soglia che ha fatto scattare il raddoppio della cifra raggiunta da parte di Fondazione CR Firenze.

L’iniziativa è stata ideata da Fondazione Claudio Ciai, promossa e sostenuta da Fondazione CR Firenze, in collaborazione con Siamosolidali e Feel Crowd, con il patrocinio del Comune di Firenze. Una risposta all’appello, arrivato dall’Ordine Interprovinciale delle Professioni Infermieristiche di Firenze e Pistoia, per accogliere questi professionisti.

Sono stati ben 553 i donatori a livello locale, nazionale ed internazionale. L’iniziativa è stata inoltre aperta alle associazioni della rete di Siamosolidali. Alcune di queste hanno svolto una donazione all’iniziativa altre invece si sono rese disponibili a sostenere la campagna mettendosi in prima linea per la promozione e l’attivazione delle proprie comunità: Noi per Voi, Telefono Voce Amica Firenze, Pianeta Elisa Onlus, La Nuova Pippolese. La campagna ha inoltre beneficiato del coinvolgimento delle Orchestre della Città Incantata: Maggio Musicale Fiorentino, Scuola di Musica di Fiesole, Conservatorio Cherubini e Orchestra da Camera Fiorentina, che hanno sostenuto l’iniziativa con selfie e post sui social in occasione dei loro concerti da casa. All’enorme catena social con l’hashtag #SostieniUnInfermiere hanno partecipato molte personalità note a livello locale e nazionale come: nel mondo della politica il sindaco Dario Nardella, il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana Eugenio Giani, l’assessore al Walfare e Sanità Andrea Vannucci insieme ad altri assessori della giunta del Comune di Firenze, presidenti e i consiglieri dei Quartieri; alcuni sportivi come Elena Linari, Arianna Ferratti e Stéphanie Ohrstrom; fra i giornalisti Selvaggia Lucarelli, Francesca Tofanari, Matteo Dovellini e Leonardo Canestrelli; alcuni blogger e influencer fiorentini come Lorenzo Baglioni, Sara Gazzini e Elena Farinelli; dal mondo del sociale Zia Caterina, Padre Bernardo e Clara Woods; alcuni artisti come Gaia Nanni, Lorenzo Hugolini, Skim, Walter Savelli, Alessandro Riccio, la produttrice italiana Chiara Tilesi. Grande supporto anche dall’estero grazie a influencer internazionali ed enti, ad esempio European University Institute.

“Un successo che è andato oltre le nostre aspettative – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – che dimostra quanto sia grande la voglia di poter contribuire ad obiettivi importanti come quello di offrire un aiuto agli infermieri in arrivo a Firenze per l’emergenza sanitaria. Il mio grazie va innanzitutto ai donatori che hanno reso possibile il raggiungimento della soglia prevista in così poco tempo. E va anche a tutti i sostenitori della campagna attraverso i social e altri mezzi. La Fondazione non si ferma e continuerà il suo sostegno per una battaglia che ci vede tutti protagonisti”.

“Con #SostieniUnInfermiere la Fondazione Claudio Ciai riafferma il suo impegno nell’aiutare gli altri in memoria di mio padre Claudio – aggiunge Francesco Ciai, Presidente Fondazione Claudio Ciai -. Sono felice di aver raggiunto l’obiettivo in nove giorni, con il supporto di molteplici organizzazioni e dei tantissimi donatori singoli. Questo aiuto concreto e immediato agli infermieri in trasferta nella nostra città sottolinea che a Firenze – e non solo – la solidarietà si diffonde più veloce del virus”.

“È una gioia immensa il successo avuto dalla campagna di crowdfunding #SostieniUnInfermere – afferma l’assessore a Welfare e Sanità Andrea Vannucci -. Firenze ha dimostrato ancora una volta di avere un grande cuore. I fiorentini non si tirano mai indietro nei momenti di bisogno e questa è l’ennesima dimostrazione. Sono orgoglioso di fare parte di questa comunità, in cui cittadini e Istituzioni collaborano e sono sempre pronti a schierarsi in prima linea sul fronte della solidarietà. Grazie alla Fondazione CR Firenze per il sostegno a questa iniziativa e per la grande sensibilità che mostra sui temi del sociale. E grazie alla Fondazione Ciai che con questa campagna dà un aiuto concreto agli infermieri che, insieme ai medici, stanno facendo un grandissimo servizio per Firenze e per l’intero Paese”.

“Ringraziamo di cuore la Fondazione CR Firenze e la Fondazione Ciai, insieme agli altri partner dell’iniziativa, per aver organizzato questa raccolta fondi – conclude il Presidente dell’Ordine interprovinciale delle professioni infiermieristiche di Firenze e Pistoia Danilo Massai -. Il loro impegno permetterà di dare sostegno a tanti infermieri che stanno arrivando qui per entrare a lavoro nei nostri ospedali. Un aiuto concreto ma anche un segnale importante per far sentire loro che non sono soli, ma che hanno il sostegno delle istituzioni e di tanti cittadini”.