Mezzi di soccorso avanzato: Medici e Infermieri assieme nell'interesse del Cittadino.
Pubblicità

Nuove linee guida SANITASERVICE: parte l’internalizzazione del servizio 118. Esulta la FIALS di Massimo Mincuzzi. Arrivano anche nuove assunzioni.

“Dopo circa un decennio di battaglie e rivendicazioni della FIALS Puglia, che sostenne in maniera convinta, sin dall’inizio, il progetto della internalizzazione dei servizi appaltati, grazie al Presidente Michele Emiliano si giunge finalmente alla gestione diretta, da parte delle società SANITASERVICE, delle postazioni 118” – spiega Massimo Mincuzzi, segretario generale FIALS Puglia.

Quella che doveva essere la prima attività oggetto di internalizzazione, in quanto core-business della sanità pubblica, oggi grazie al Presidente Emiliano finalmente diventa realtà.

Infatti, nell’incontro odierno presso il Dipartimento Politiche della Salute, alla presenza del dott. Vito Montanaro e del dott. Domenico De Santis, si chiude finalmente la vertenza, che avrebbe visto scendere in piazza tutti gli autisti del 118 della Puglia, in un presidio permanente di protesta, nei pressi della Presidenza della Giunta e che sarebbe durato ad oltranza a partire dal periodo natalizio.

“Oggi il Consigliere economico del Presidente Emiliano, il dott. Domenico De Santis, condividendo le storiche rivendicazioni della FIALS Puglia, ci ha comunicato l’accantonamento definitivo del progetto di istituzione dell’AREU e l’avvio invece della gestione del servizio delle postazioni 118 da parte delle SANITASERVICE, al pari di quanto già accade da anni nella provincia di Foggia – ha aggiunto l’esponente sindacale – il risultato và ascritto alla caparbietà di chi ha condotto questa battaglia di civiltà, dimostrando che efficienza ed efficacia, al pari di altri servizi affidati alle SANITASERVICE, poteva e doveva essere realizzata anche nella delicata attività di emergenza-urgenza 118″.

I quattro autisti in servizio attualmente presso le postazioni 118 e dipendenti delle Associazioni di Volontariato, saranno quindi assunti a tempo pieno e indeterminato dalle società SANITASERVICE e siccome non sono sufficienti a garantire una turnazione h. 24, si imporrà, come richiesto dalla FIALS il reclutamento alle dipendenze delle SANITASERVICE di almeno ulteriori 2 unità per postazione, attraverso procedure di reclutamento di evidenza pubblica e, come richiesto dalla FIALS, darà la possibilità di assumere almeno due degli attuali volontari-soccorritori, che garantiscono il servizio, riconoscendo nella procedura di reclutamento una particolare valutazione dell’esperienza maturata nelle attività del 118, da verificarsi attraverso l’intreccio dei dati dei volontari forniti dalle associazioni e che dovranno essere comunicati analiticamente da parte delle stesse con la verifica dei turni di servizio delle postazioni 118, già in possesso delle Centrali Operative pubbliche.

“La FIALS Puglia esprime grande soddisfazione ed apprezzamento per la positiva soluzione dell’annosa vertenza, dando atto al Presidente Emiliano di aver dato una svolta decisiva al miglioramento del servizio 118 dell’intera Regione Puglia” – conclude Mincuzzi.