histats.com

Psichiatria Messina: per la FIALS servono urgentemente operatori sanitari

Psichiatria Messina: per la FIALS servono urgentemente operatori sanitari
Psichiatria Messina: per la FIALS servono urgentemente operatori sanitari.

La FIALS di Messina ci manda una nota e una lettera aperta relative alla grave situazione che si registra presso l’Azienda Sanitaria Provinciale. Nello specifico si fa riferimento alla mancanza di personale presso l’Unità Operativa di Psichiatria dell’Ospedale di Sant’ Agata. Il sindacato scrive all’uopo al ministro della salute Giulia Grillo, esponente del Movimento 5 Stelle e siciliana di origini.

Al suddetto Ospedale mancano 10 operatori su 12 previsti in Pianta Organica, secondo l’organizzazione sindacale ed è rischio emergenza igienico sanitaria nel reparto psichiatrico.
 
Interi turni di servizio rimangono sprovvisti di Ausiliari Specializzati ed Operatori Socio Sanitari ….I Vertici dell’A.S.P. di Messina rimangono inerti – FIALS chiede intervento al Ministro della Salute G. Grillo ed all’Assessore Regionale per la Sanità R.Razza 
 
Il Segretario Territoriale del sindacato FIALS Messina Domenico La Rocca in una nota indirizzata alMinistro della Salute D.ssa Giulia Grillo, all’Assessore Regionale per la Salute Dott. Ruggero Razza ed all’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Messina scrive:
 
“Questa organizzazione sindacale FIALS Segreteria Generale di Messina, con grande rammarico si vede costretta a dover richiedere l’intervento delle SS.LL. in indirizzo, ognuno per le proprie competenze,a causa dell’inerzia da parte dei vertici dell’A.S.P. di Messinanonostante con precedente nota prot. 299/18/SP del 24/06/2018 sono state segnalate gravi criticità presso il reparto di Psichiatria del Presidio Ospedaliero di S. Agata di Militello (ME) dovute alla carenza di personale Ausiliario Specializzato e Operatore Socio Sanitario con conseguenti gravi disagi lavorativi e carenze igieniche.
 
Con la predetta nota (prot. 299/18/SP del 24/06/2018), questa organizzazione sindacale ha chiesto al Commissario dell’A.S.P. di Messina, vista la grave carenza di personale ( 10 unità mancanti su 12 previste), per i quali interi turni di servizio rimangono sprovvisti di personale Ausiliario Specializzato ( addetti all’igiene e sanificazione degli ambienti delle corsie di degenza ) ed Operatore Socio Sanitario ( addetti all’assistenza domestico alberghiera ), di integrare urgentemente il personale mancante in quanto i servizi ( utenti e dipendenti ) non possono continuare a soffrire le carenze che si ripercuotono sulla qualità e sulla sicurezza assistenziale ai pazienti e sul personale Infermieristico che viene permanentemente mortificato e demansionato in quanto costretto a svolgere lavori di pertinenza di detto personale.
 
A distanza di un mese dalla nostra richiesta, non abbiamo ottenuto alcun riscontro ed i lavoratori sempre più stanchi e rassegnati continuano a richiedere il nostro intervento segnalando maggiori criticità e disagi in quanto una delle uniche 2 unità assegnate al reparto è stata posta in ferie d’ufficio per via della imminente cessazione del contratto a termine.
 
E’evidente che a fronte di 12 unità previste con la Pianta Organica approvata con atto deliberativo n° 2357 dell’11/08/2016, le sole 2 unità attualmente assegnate, non possono garantire neppure le minime condizioni igienico sanitarie e l’assistenza domestico alberghiera è del tutto inesistente vista l’assenza totale dell’Operatore Socio Sanitario.
 
Confidando nella sensibilità delle SS.LL. verso una utenza particolarmente debole, qual è quella dei malati affetti da gravi patologie mentali che in particolari condizioni acute richiedono speciali cure e maggiore assistenza nei reparti di psichiatria, che non può e non deve essere considerata come utenza di categoria B e con l’auspicio in un vostro puntuale ed urgente intervento per il ripristino delle condizioni minime di vivibilità, di igiene, assistenziali e di sicurezza del reparto, porgiamo distinti saluti.”
 
La carenza di Ausiliari Specializzati e di Operatori Socio Sanitari – afferma La Rocca – è sofferta in tutti gli altri Presidi Ospedalieri dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Messina, anche se la situazione è leggermente migliore..
 
Queste figure sono carenti già nella loro previsione con la Pianta Organica esitata dall’A.S.P. di Messina, quindi l’assenza di un paio di unità per ferie o ad altro titolo già mettono in difficoltà ed a rischio la continuità assistenziale… la figura dell’Ausiliario Specializzato e dell’Operatore Socio Sanitario sono figure importanti e necessarie nei processi di cura, quanto i professionisti Infermieri,  Tecnici e della Riabilitazione.
 
La Rocca aggiunge poi che è necessario un intervento urgente di ispezione da parte del Ministero della Sanità. Una azienda che assume 2 soli operatori su 12 totali previsti per il reparto, oltre a produrre  le gravi criticità, quali carenze assistenziali e igienico sanitarie, dovrebbe quantomeno produrre risparmi derivanti appunto dalla differenza tra la somma ottenuta con la massa finanziaria che riceve dalla Regione e i 10 stipendi e oneri non spesi per via delle mancate assunzioni; invece le sue casse sono addirittura in rosso!!!! Cè qualcosa che non torna….???
 
Lo sapremo solo vivendo e lottando!

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394