Ospedale San Carlo di Potenza: proteste per i parcheggi inesistenti

Ospedale San Carlo di Potenza: proteste per i parcheggi inesistenti. Interviene la FIALS.
Ospedale San Carlo di Potenza: proteste per i parcheggi inesistenti. Interviene la FIALS.

La situazione è grave ormai da anni

“Si avvicina l’inverno ma già ora la situazione dei parcheggi del San Carlo è disastrosa. Anni di incuria e di mancata manutenzione hanno fatto effetto”. A lanciare l’allarme è la Fials di Potenza.

“La situazione – sottolinea il segretario provinciale Giuseppe Costanzo – è particolarmente grave al parcheggio E. Nonostante la copertura assicurata dall’impianto fotovoltaico, che riduce l’impatto delle intemperie ci sono abbondanti tratti di asfalto rovinato e presenza di buche. Ed è sicuramente paradossale che proprio l’impianto che fornisce una quota significativa dell’energia elettrica dell’ospedale sia completamente al buio. E l’insicurezza è aumentata dalla mancanza di un’attrezzatura di videosorveglianza”.
 
Anche sull’igiene e il decoro c’è poi da ridire: “I parcheggi sono molto sporchi – prosegue il dirigente sindacale – ai rifiuti sparsi dovunque, grazie anche alla mancanza di cestini, si accompagna un cattivo odore assai fastidioso. Questa estate la presenza di carcasse di animali ha reso l’aria irrespirabile”.
 
“Lo stato di abbandono – conclude Costanzo – è particolarmente grave e ingiustificato perché gli utenti assicurano consistenti incassi al concessionario. E i vertici aziendali invece di sollecitare il gestore ad assicurare un servizio dignitoso si preoccupano soltanto di restringere gli spazi a disposizione dei dipendenti mentre ci vorrebbe veramente molto poco, sul piano tecnologico, per consentire l’accesso a tutte le aree nelle fasce orarie in cui non c’affollamento”.
 
Lo stato disastroso dei parcheggi non si registra solo in Basilicata, ma in altre aree ospedaliere italiane, dal Nord al Sud, passando per il Centro e per le Isole.

Potrebbe interessarti...