histats.com
martedì, Ottobre 26, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriSindacato e PoliticaMatteo Salvini incontra pazienti pediatri, infermieri e medici e ammonisce l'Europa!

Matteo Salvini incontra pazienti pediatri, infermieri e medici e ammonisce l’Europa!

Matteo Salvini saluta pazienti pediatri, infermieri e medici e ammonisce l'Europa!

Il vice-premier in visita all’ospedale pediatrico Buzzi

La visita natalizia di Matteo Salvini, ministro dell’Interno e vice-premier, sta facendo discutere la politica italiana. Dopo aver ascoltato le esigenze dei pazienti pediatrici dell’Ospedale Buzzi per Bambini di Milano, quelle dei numerosi Infermieri e Infermieri Pediatrici accorsi, Medici, OSS Operatori sanitari di varia estrazione professionale, il leader della Lega non ha voluto risparmiare bordate ai vertici dell’Europa. 

Quali sono gli auguri di Natale che il ministro Matteo Salvini rivolge ai vertici europei? “Che a maggio si cambia, che gli italiani finalmente cambieranno”. In visita all’ospedale pediatrico milanese, sollecitato dai cronisti i quali gli chiedevano se avrebbe fatto gli auguri anche al commissario Moscovici, ha risposto: “Io gli auguri li faccio a tutti”.

L’Ospedale dei Bambini Vittore Buzzi di Milano è da 100 anni a Milano, in Lombardia e in tutta Italia, centro di riferimento per la cura specialistica in campo materno e infantile. Ogni anno partoriscono oltre 3.500 donne e vengono curati in Terapia Intensiva Neonatale circa 400 neonati prematuri. I reparti di Pediatria, Chirurgia, Ortopedia e Terapia Intensiva si prendono cura ogni anno di migliaia di bambini, accompagnandoli verso la guarigione o il miglioramento delle loro condizioni. Solo nel 2014 si sono rivolte al Pronto Soccorso Pediatrico oltre 20.000 famiglie e non solo residenti a Milano.

“Nessun pensionato italiano prenderà di meno nel 2019 rispetto al 2018 – ha detto il ministro dell’Interno ai microfoni di AssoCareNews.it – e stiamo lavorando per incrementare gli stipendi di Infermieri, Medici, OSS e Professionisti Sanitari. Uno legge i giornali che parlano di tagli, massacri, di suicidio economico, non accadrà nulla di tutto ciò e l’Italia si risolleverà. Ad eccezione delle pensioni d’oro, se non interamente coperte da contributi, nessuno prenderà un euro in meno nonostante la disinformazione”. Ovviamente con una Europa così restrittiva nei confronti dell’Italia è difficile operare su tutti i fronti.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, ha anche spiegato, in visita in questura a Milano, che “arriveranno 8mila uomini in tutta Italia” delle Forze dell’ordine. “Quindi sicuramente ci sarà, solo di polizia di Stato, molti nuovi innesti – ha detto -. Poi arriveranno nel 2019 vigili del fuoco, carabinieri, in questo caso non fatemi dare numeri perché dipende da quanto ci si mette a fare i corsi, ma sicuramente ci saranno più uomini e donne che negli anni passati”.

E per le assunzioni di nuovi Infermieri, di Medici e di altri operatori della salute? Salvini ha nicchiato, ma ha promesso che il Governo penserà anche a chi si occupa di assistenza e di salvare la vita alle persone. Purtroppo il marcio lasciato da 15 anni di non governo e di governi tecnici non lasciano troppi spazi di manovra e tutto è rimandato ad una Europa diversa che, a dire sempre di Salvini, verrà fuori dalle elezioni europee del prossimo anno.

Staremo a vedere.

Fonte: Ansa.it – AssoCareNews.it

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394