Lettera anonima contro FIALS Bologna, Sepe si difende e denuncia in Procura

Lettera anonima contro FIALS Bologna, Sepe si difende e denuncia in Procura.
Lettera anonima contro FIALS Bologna, Sepe si difende e denuncia in Procura.

Il segretario provinciale parla di teorema accusatorio contro di lui

Una lettera anonima, inviata alla Procura della Repubblica, alla Guardia di Finanza, ai sindacati del comparto sanità e ai mass-media, tra cui il quotidiano AssoCareNews.it, fa tremare i vertici della FIALS di Bologna. La missiva è firmata da tale Marina Rossi (chiaramente un nome inventato) e prende di mira il segretario Alfredo Sepe, reo – stando alle accuse – di essersi auto-rimborsato delle spese non spettantegli.

Sul documento abbiamo ascoltato poco fa lo stesso Sepe, che si è detto completamente estraneo alle accuse a suo dire artatamente create per gettare discredito sulla sua persona e sulla sua segreteria. Il segretario provinciale della FIALS ha comunicato ad AssoCareNews.it di aver presentato apposita denuncia contro ignoti alla Procura della Repubblica di Bologna e di rimanere fiducioso nell’archiviazione del caso, perché il fatto non sussiste.

La redazione del nostro giornale ha provato ad ascoltare anche altri segretari provinciali del sindacato, ma tutti si sono detti indisponibili a rispondere.

Alla lettera, spedita nei giorni scorsi alle segreterie nazionali e locali di FIALS, Confsal, Cgil, Cisl, Uil, Nursind e Nursing Up e alle testate giornalistiche, sono state allegate ricevute fiscali e fatture di pranzi, cene, ricariche telefoniche, acconti e rimborsi di varia natura.

Sepe parla di un teorema accusatorio appositamente costruito a tavolino da chi aveva tra le mani quei documenti. Ovviamente è facile intuire che la missiva proviene da persone/a bene informate/informata sulle questioni sindacali FIALS.

Da evidenziare alcuni attriti sorti all’interno della stessa segreteria provinciale di Bologna, che hanno dato origine a denunce e diffide incrociate.

Mercoledì 5 dicembre 2018 Bologna sarà sede di un apposito incontro tra i gruppi umani contendenti. Probabilmente si deciderà sul futuro del sindacato in Emilia Romagna. Tutto ciò mentre qualche esponente ex-FIALS, tipo Alessandro Lugli, è passato negli ultimi giorni al sindacato FSI – Usae.

Staremo a vedere cosa accadrà, intanto la frattura interna alla FIALS è ormai di dominio pubblico e qualsiasi decisione prenderà nei prossimi giorni Giuseppe Carbone, segretario nazionale del sindacato delle autonomie locali e della sanità, certamente farà notizia.

Vi terremo informati sugli sviluppi.

Potrebbe interessarti...