histats.com
sabato, Febbraio 24, 2024
HomeAmministrativiInfermieri pronti a scendere in piazza e a paralizzare Milano e la...

Infermieri pronti a scendere in piazza e a paralizzare Milano e la Lombardia: “serve personale, siamo allo stremo delle forze”.

Pubblicità

Gli Infermieri di FIALS, CSA e Nursind pronti a scendere in piazza e a paralizzare Milano e la Lombardia: “serve personale, siamo allo stremo delle forze”.

Le sigle sindacali degli Infermieri dell’Asst Ovest Milano sono pronte a proclamare lo stato di agitazione. Nursind, FIALS e CSA: “non ce la facciamo più a sostenere questi ritmi di lavoro. C’è carenza di personale, continui salti di riposo, manca la sicurezza”.

Un coro di protesta che ha cominciato a manifestarsi nelle assemblee organizzate dai sindacati sopra indicati negli ospedali di Legnano e Magenta, a cui si sono aggiunte anche le sigle sindacali confederali Cgil, Cisl e Uil.

L’intento dei protestatari, ovvero Infermieri e Infermieri Pediatrici (ma anche Ostetriche, OSS, Professioni Sanitarie e Amministrativi) è quello di aprire un tavolo di confronto con la direzione dell’Asst.

“Un tavolo dove si affrontino i temi riguardati le gravi carenze degli organici e le condizioni di lavoro insostenibili, da parte di tutto il personale del comparto con abuso dell’azienda degli ordini di servizio, della pronta disponibilità e continuo utilizzo dello straordinario programmato. Inoltre andranno discusse anche questioni in materia di sicurezza per i lavoratori impegnati prevalentemente nell’area della emergenza-urgenza e della salute mentale” – spiegano i sindacati, che a quanto si è appreso intendono affrontare anche “la gestione dei nuovi servizi che l’azienda sta attivando in base alla Riforma sanitaria”.

“Servizi che vengono attivati senza riuscire a reperire personale vista la carenza. Questo comporta lo spostamento del personale. Chiediamo pertanto di bloccare queste operazioni. L’Asst al momento si è limitata a diffondere un comunicato in cui sottolinea il mantenimento dei livelli occupazionali e il rispetto di tutte le norme di sicurezza. Nel corso del 2022, l’Azienda ha mantenuto costante il livello occupazionale considerando che nell’area del Comparto sono entrati in servizio 256 dipendenti a fronte di 258 cessazioni e nell’area della Dirigenza sono entrati in servizio 77 dirigenti a fronte di 80 cessazioni. Lo scorso anno si sono svolti 60 concorsi. Seppure nelle note tematiche di mancanza a livello nazionale di alcuni profili sanitari, l’Asst Ovest Milanese è attrattiva non solo verso i pazienti ma anche verso i professionisti sanitari, come dimostrato dagli elevati numeri di candidature ricevute in occasione delle procedure concorsuali bandite” – concludono FIALS, CSA e Nursind.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394