Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: aumenti stipendi, FIALS e UNSA protestano a Roma!

Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: no ai soli 20 euro in più sullo stipendio!
Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: no ai soli 20 euro in più sullo stipendio!

Sit-in di protesta e sciopero della fame di UNSA e FIALS

“Il governo del ‘cambiamento’ si dimentica del lavoro pubblico. Inaccettabile che nella Legge di Bilancio 2019 siano previsti solo 20 euro lordi per il rinnovo dei contratti dei dipendenti del Sistema Sanitario Nazionale e degli altri Enti” – dichiarano Massimo Battaglia e Giuseppe Carbone, segretari generali di UNSA e FIALS, sigle sindacali fortemente rappresentative nel pubblico impiego, come attestano i dati Aran.

I due segretari generali hanno inoltre riferisco che: «invece di dirottare tutte le risorse pubbliche su misure di assistenza riteniamo prioritario che questo governo investa nel lavoro».

Battaglia (UNSA) e Carbone (FIALS) annunciano sciopero della fame per chiedere aumenti degli stipendi degli statali, compreso Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari.
Battaglia (UNSA) e Carbone (FIALS) annunciano sciopero della fame per chiedere aumenti degli stipendi degli statali, compreso Infermieri, OSS e Professionisti Sanitari.

Più soldi per i dipendenti del SSN e degli Enti Pubblici

“Chiediamo al presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e ai due vice premier, Matteo Salvini e Luigi Di Maio, di trovare le risorse nel maxi emendamento del Senato per rinnovare i contratti di 3 milioni e 200 mila dipendenti pubblici. A sostegno di queste rivendicazioni” – preannunciano congiuntamente i due sindacalisti.

Lo sciopero della fame

“UNSA e FIALS hanno realizzato un sit-in il 19 dicembre sotto il ministero della Funzione pubblica, a cui hanno preso parte migliaia di sostenitori”.

Alla delegazione sindacale ricevuta al Ministero della Funzione Pubblica, è stato promesso che le rivendicazioni esposte nel corso della protesta troveranno momento di confronto politico con la volontà di venire incontro a rivendicazioni sindacali non più prorogabili e meritevoli  di considerazione.

Potrebbe interessarti...