Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: Cgil, Cisl e Uil favoriscono la casta?

Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: Cgil - Cisl e Uil favoriscono la casta?
Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: Cgil - Cisl e Uil favoriscono la casta?

Se lo chiede la FIALS di Bologna: tutte le risorse economiche alle posizioni organizzative?

La FIALS di Bologna denuncia il tentativo di trasferire i fondi destinati a Infermieri, Oss, Professionisti Sanitari, Tecnici e Amministrativi ai Coordinatori e a chi ha incarichi organizzativi. Dito puntato contro la triplice sindacale, ovvero Cgil, Cisl e Uil (ma anche contro Nursind), rei a dire del sindacato delle autonomie e della sanità di proteggere la solita “casta”. A renderlo noto il segretario provinciale Alfredo Sepe.

Se passeranno le proposte FIALS ai lavoratori +17% sugli stipendi

“Le Aziende hanno presentato ai tavoli di Trattativa i fondi contrattuali per finalizzare le risorse economiche dedicate alla contrattazione integrativa aziendale. – spiega Sepe ad AssoCareNews.it – Sono in gioco migliaia di euro, dalle Indennità di Turno, gli Incarichi per gli infermieri, al Welfare Aziendale ai passaggi di fascia. FIALS unica a presentare proposte di finalizzazione dei fondi a favore di chi lavora ogni giorno in corsia, tra la gente, nei reparti. Nessuna proposta di NURSIND (muti durante tutta la trattativa) pericolosa la proposta dei confederali, che metterebbe a rischio il pagamento delle indennità e dello straordinario (CGIL, CISL, UIL vogliono più soldi sulle Posizioni Organizzative) favorendo di fatto la solita casta. Se le Aziende accetteranno le nostre proposte, lo stipendio dei lavoratori aumenterà del 17% in tempi brevi“.

Ecco in sintesi il volantino diffuso nelle aziende bolognesi dalla FIALS:

Più chiaro di così!

Potrebbe interessarti...