Pubblicità

Gli Infermieri di Nursing Up sono sempre in prima linea anche in Romagna, dove nei giorni scorsi hanno incontrato il sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, per discutere di sanità e di lavoro. Perché non si assumono OSS?

Una delegazione di infermieri del sindacato Nursing Up, guidata da Gianluca Gridelli e Francesca Batani, ha incontrato nei giorni scorsi il sindaco di Ravenna, Michele De Pasquale, per parlare di sanità e di lavoro. La delegazione ha fatto il punto sulle condizione in cui versano gli assistiti e le strutture di cure, ma anche sulle condizioni lavorative pessime denunciate più volte dalla categoria professionale.

Il sindacato ha chiesto anche lumi sulla mancata assunzione di Operatori Socio Sanitari e sulle condizioni di stress e burnout vissute quotidianamente dagli Infermieri, costretti spesso a fare gli OSS. E ciò soprattutto nelle ore notturne nell’ambito di tutta l’AUSL Romagna.

“La  delegazione del #NURSINGUP incontra il sindaco di Ravenna De Pascale nominato recentemente presidente della commissione socio-sanitaria della Romagna” – ha annunciato Gridelli sui social.

I temi toccati a seguito della discussione con De Pasquale (esponente del Partito Democratico) sono stati:

1) carenza personale infermieristico/Oss;
2) gestione “emergenza influenza”;
3) frustrazione del personale sanitario;
4) problematiche parcheggio dipendenti.

“Il sindaco ha mostrato interesse alle tematiche esposte, ora attendiamo però i fatti” – ha chiosato Gridelli.

Vedremo cosa accadrà.