histats.com
mercoledì, Maggio 22, 2024
HomeIn evidenzaInfermieri demansionati. Il tribunale ha deciso: 30.000 euro di risarcimento. Esulta Nursind.

Infermieri demansionati. Il tribunale ha deciso: 30.000 euro di risarcimento. Esulta Nursind.

Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo una nota del Nursind Catania. Agli Infermieri demansionati andranno 30.000 euro ciascuno. Vinta la causa.

Il Nursind Catania torna a vincere una battaglia contro il demansionamento della Professione Infermieristica. Lo fa vincendo in tribunale contro l’Ospedale Cannizzaro. E’ quanto riferiscono Salvatore Vaccaro, segretario generale del Nursind Catanese. Ogni Infermiere protagonista al processo riceverà ben 30.000 euro di danni subiti, comprensivi di tutti gli arretrati.

Vaccaro: “un’altra importante sentenza di vittoria che si aggiunge a quelle già ottenute in precedenza dagli infermieri nei Reparti di Neurologia e Rianimazione e che vede soccombere nuovamente l’azienda Cannizzaro di Catania nei confronti di operatori sanitari penalizzati dalla mancata assunzione di OSS in maniera congrua. Purtroppo, continua Vaccaro ancora una volta, è la via giudiziaria quella che si è costretti a perseguire per avere riconosciuto il diritto a svolgere la propria attività in aderenza al proprio profilo”.

Ancora una volta è una sentenza a chiarire che, gli infermieri che svolgono le attività proprie degli operatori sociosanitari (OSS), subiscono un demansionamento e vanno risarciti. Per meglio comprendere i motivi della decisione del caso di specie, riportiamo qualche passaggio della sentenza ….omissis…quando il lavoratore allega un demansionamento riconducibile ad un inesatto adempimento dell’obbligo gravante sul datore di lavoro ai sensi dell’art.2i03 c.c. è su quest’ultimo che incombe l’onere di provare l’esatto adempimento del suo obbligo, o attraverso la prova della mancanza in concreto del demansionamento…omissis… e ancora in un altro passaggio si può leggere…omissis…deve escludersi che le mansioni di assistenza di base ai pazienti (ossia, alberghiera, igienica, di trasporto di mobilizzazione ed accompagnamento ) rientrino tra i doveri dell’infermiere….omissis…comportando la spendita di energie fisiche per un tempo peraltro non irrilevante e marginale del turno di lavoro, come evincibile dal rapporto tra unità di personale, numero di letti, tipologia del reparto…omissis.

Anche l’avv. Domenico De Angelis parla di “un’altra vittoria significativa per la tutela della professione infermieristica che si iscrive nel solco giurisprudenziale di quanto stabilito dalla Cassazione. Una professione troppo spesso mortificata dalle condotte aziendali che distolgono gli infermieri dall’esercizio della loro professione intellettuale, per adibirli a mansioni ausiliarie e di supporto. Questa sentenza – continua De Angelis – rappresenta infine una grande vittoria del Nursind che con dedizione quotidiana e con la competenza specifica dei suoi dirigenti ha reso possibile tale risultato”.

Questa vittoria deve far comprendere a tutti i colleghi che, quando in un reparto si continua a essere umiliati, ricattati e demansionati bisogna denunciare perché tutto abbia fine. Rimanere in silenzio significa ledere la propria dignità e diventare vittime di ingiustizie che non meritiamo.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394