Il presidente della regione Liguria Giovanni Toti con la mascherina protettiva griffata della regione Liguria. Genova, 11 Maggio 2020. ANSA/LUCA ZENNARO
Pubblicità

Il Governatore della Regione Liguria Giovanni Toti comunica che “il Coronavirus era presente interra ligure già prima di Codogno”.

Finora ci hanno raccontato cavolate sulla Pandemia da Covid-19? Pare di si, almeno per quanto riguarda la nascita del primo focolaio. Lo comunica Giovanni Toti, governatore della Liguria, che riferisce della presenza del Coronavirus in regione già prima di Codogno.

La presenza del Covid-19 in Liguria, quindi, risale a molto tempo prima della comparsa in Lombardia. Toti ieri sera nel consueto punto stampa sull’andamento dell’epidemia in Liguria, facendo riferimento ai risultati preliminari di tre studi, ha evidenziato che il Coronavirus era in circolazione ben prima delle date già note sul ‘paziente zero’ di Codogno.

Strane polmoniti a gennaio si erano verificate anche in Puglia e in altre regioni del Sud e del Nord, ma senza la certezza della scienza non si può sapere come, quando e dove sia nato il primo vero focolaio nel nostro paese, poi destinato a trasformarsi in Pandemia planetaria.

Il Covid-19, come si ricorderà, su “scoperto” in China tra ottobre e novembre 2019. Da quel momento si è diffuso in tutto il mondo.