histats.com
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeIn evidenzaFocolaio in Ospedale: Infermieri e OSS contagiati. Ed il reparto diventa un'Area...

Focolaio in Ospedale: Infermieri e OSS contagiati. Ed il reparto diventa un’Area Covid de facto.

Pubblicità

Focolaio in Ospedale: Infermieri e OSS contagiati. Ed il reparto diventa un’Area Covid de facto.

Focolaio in ospedale: Infermieri e OSS contagiati, così come oltre dieci pazienti. E la medicina diventa una medicina covid “de facto”.

Succede a Volterra, dove un paziente positivo ha violato il “fortino anti covid” del Santa Maria Maddalena, area pulita per oltre due anni.

A lanciare l’allarme sulla situazione è Mario Di Maio, segretario FP CGIL di competenza.

“Siamo di fronte a una situazione grave, mossa dalla totale improvvisazione. Né il Santa Maria Maddalena, né Auxilium Vitae sono strutture adatte ai percorsi di cura di pazienti affetti dal Covid. La Asl come pensa di risolvere il tutto, fornendo solamente le tute e i dispositivi di sicurezza al personale? Prendiamo il caso, in primis, della medicina: il Covid, con tutta probabilità, è arrivato da un ricoverato risultato positivo al tampone e poi il virus è ‘rimbalzato’ di letto in letto, infettando altre 13 persone. Pazienti che, fino a poche ore prima, erano ricoverati per altre patologie e quindi trattati come pazienti no Covid. Questo significa che il contagio potrebbe allargarsi non solo ad altri ricoverati, che sono stati isolati in una stanza del reparto, ma anche al personale sanitario. Parliamo di addetti sanitari vaccinati, ma sappiamo anche che con la nuova variante del Covid vi è la possibilità che anche chi ha fatto tre dosi possa contrarre il virus”.

Una situazione che ha colpito anche il personale sanitario. “Vi sono tre infermieri e un Oss a casa poiché positivi” continua Di Maio “se dovessero ammalarsi altri sanitari la situazione, già non rosea, precipiterebbe. Ripeto, parliamo di due presìdi, ospedale e Auxilium Vitae, non strutturati per il Covid. In medicina mancano i percorsi sporco-pulito e non è un reparto in cui è possibile gestire pazienti con il virus. Idem all’Auxilium Vitae, dove risulta che stiano trasferendo i pazienti dell’altra ala, la cardio-circolatoria, all’istituto Don Gnocchi di Massa. Evidentemente per paura che il virus dilaghi”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394