histats.com
sabato, Aprile 20, 2024
HomeIn evidenzaFIALS: “Il Covid avrebbe dovuto renderci migliori”.

FIALS: “Il Covid avrebbe dovuto renderci migliori”.

Pubblicità

Il Covid avrebbe dovuto renderci migliori, o perlomeno insegnarci qualche lezione fondamentale. Ad esempio che la ricerca ci salva letteralmente la vita.

La politica è però refrattaria agli insegnamenti, quindi venerdì scorso in Regione Lombardia Fials Milano area metropolitana ha dato corpo alla protesta di questi lavoratori con un presidio condiviso con le altre sigle sindacali.

  • L’Italia è ancora fanalino di coda fra i paesi dell’OCSE per quote di PIL destinate alla ricerca.
  • I nostri ricercatori sono fra i migliori al mondo, ma spesso sono costretti a fare ricerca all’estero.
  • L’Italia ha il più grande deficit (entranti/uscenti) di ricercatori tra i paesi OCSE.
  • In Italia ci sono 5 ricercatori ogni mille abitanti; in Francia e Germania più del doppio.
  • I PhD sono il 30 per mille in Svizzera, il 18 in USA, 13 in Germania e il 4 per mille in Italia.

La riforma della Piramide

(legge 205/2017) sta velocemente portando a galla i reali problemi della sua applicazione:

  • assoluta mancanza delle garanzie di buon fine del percorso di stabilizzazione dopo 5+5 anni.
  • Alte percentuali di abbandono del percorso verso altri ruoli del SSN, enti di ricerca e università straniere, aziende private, enti della sanità privata, (soprattutto in Lombardia).
  • Prevedibili difficoltà nell’applicazione del futuro CCNL.
  • Assoluta lentezza degli Istituti nel valorizzare il percorso dei ricercatori a oltre due anni dall’assunzione e a tre dall’entrata n vigore del CCNL.

Chiediamo dunque

ALLA REGIONE: di prevedere congrue e adeguate datazioni organiche per tutto il personale della ricerca all’interno dei piani d’assunzione degli IRCCS e IZS lombardi.

A IRCCSE IZS LOMBARDI: di concludere i percorsi per una reale valorizzazione de personale.

AL MINISTERO: di accelerare il percorso di modifica della Piramide con l’adozione dei necessari correttivi e l’istituzione del ruolo a tempo indeterminato, nel Comparto e nella Dirigenza.

AL PARLAMENTO E A TUTTE LE ISTITUZIONI: di attivarsi subito per la stabilizzazione e la valorizzazione del personale della ricerca sanitaria pubblica.

Mimma Sternativo, segretario Fials Milano area metropolitana: “Davanti al palazzo della Regione venerdì c’erano ricercatori che col loro lavoro hanno cambiato e cambiano le nostre vite”.

“Uomini e donne che per amore di una professione spesso hanno le esistenze sospese, appesi a contratti che non li tutelano né permettono loro un contesto meritocratico. Se oggi che ancora guardiamo negli occhi la pandemia non capiamo che questo non va, quando?”.

RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394