histats.com
domenica, Aprile 21, 2024
HomePrimo PianoCronacaFIALS avvia azione legale a tutela del personale della ricerca sanitaria.

FIALS avvia azione legale a tutela del personale della ricerca sanitaria.

Pubblicità

FIALS non ha mai fatto segreto delle riserve e perplessità riguardo gli stanziamenti economici alla base del rinnovo contrattuale, ma abbiamo sottoscritto il rinnovo del CCNL del personale del comparto sanità, perché di fatto era stata accolta una parte rilevante e significativa dei contenuti della nostra piattaforma contrattuale, ad iniziare dall’allineamento al CCNL della dirigenza sanitaria, riguardo l’istituto degli incarichi e perché con la crescita dell’inflazione (a +11,6% a dicembre 2022) rimandare il rinnovo contrattuale sarebbe stato un danno maggiore per i lavoratori.

Tuttavia, a mesi di distanza da quella firma, la definizione della sezione contrattuale riservata al personale della ricerca sanitaria, sembra ancora un miraggio. I lavori sono fermi dal 16 novembre 2022 e finalmente, dopo nostro sollecito, nella giornata di ieri è arrivata una nuova convocazione per il mese di aprile.

Stupisce il ritardo

se non l’inerzia, su questa sezione contrattuale che, seppur di interesse per un numero di personale minore, la sua importanza è centrale per la funzione e per gli obiettivi del SSN.

È ormai tristemente noto

che il nostro Paese, colpevolmente, investa poco nella ricerca sanitaria. Eppure, la tragica vicenda del Covid ha evidenziato i gravi danni arrecati alle aspettative di salute individuali e collettiva che sono state drammaticamente compromesse; ed ancora non si sa quando si potrà ristabilire un livello di quasi normalità ante periodo pandemico.

Nel mentre il nostro Paese

continua a sottovalutare la ricerca sanitaria, i precari che operano con competenza e passione negli IRCSS e negli IZS costituiscono una risorsa eccezionale che, purtroppo, si sta riducendo progressivamente nel numero.

Per evitare ulteriori fughe di cervelli all’estero

la FIALS rivendica la rapida chiusura dell’intesa sulla specifica sezione contrattuale, ma rivendica anche da Governo e Parlamento il riconoscimento complessivo dei diritti dei precari della ricerca sanitaria, a partire dalla fine del loro lungo, indegno ed insopportabile stato di precariato e prevedendo anche per essi la stabilizzazione con il pieno riconoscimento economico, normativo e previdenziale dei periodi di sfruttamento nei vari periodi di contratti flessibili ai quali sono stati sottoposti.

Non solo

Per quei medici, biologi, psicologi che abbiano i requisiti, chiediamo anche il passaggio al CCNL della dirigenza medica e sanitaria.

Stanchi di aspettare

una volontà politica disposta a sanare questa pura discriminazione ai danni di questo personale, – commenta il Segretario nazionale della FIALS Giuseppe Carbone – abbiamo avviato anche un’azione legale a tutela di questi lavoratori evidentemente dimenticati da tutti”.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394