Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Giuseppe Conte chiude l’Italia: stop ad aziende piccole, medie e grandi. Restano aperti solo servizi essenziali aperti. Tutto chiuso.

Il presidente del consiglio dei ministri Giuseppe Conte blinda la Lombardia e l’Italia intera. Lo ha annunciato poco fa sulla sua Pagina Facebook. Troppa gente in giro, troppi imbecilli a fare jogging, sport e attività di gruppo. Il Governo non ha avuto scelta dopo l’impennata di morti e contagiati di oggi. A Bergamo l’ennesima carovana di salme dirette verso altre regioni.

Per colpa di pochi paghiamo tutti. Ora sarà più difficile tutto, ma non c’era alternativa. Troppi Medici, Infermieri, OSS, Professioni Sanitarie, Forze dell’Ordine, Farmacisti e volontari si sono ammalati o sono morti per difendere i Cittadini. Purtroppo i continui appelli a restare in casa non sono serviti a nulla e non sono serviti a nulla nemmeno i Decreti e le Ordinanze emanati in questi giorni da Governo centrale e Amministrazioni Regionali.

Ora Conte dice basta. Non ha scelte e per la prima volta è sorretto da tutti, Politici, Sindacati, Militari, Sanitari e settori economici e industriali.

Ho scelto la linea della trasparenza e della condivisione, non ho mai minimizzato, non ho mai nascosto la realtà. E’ questa la crisi più difficile che il Paese sta vivendo dall’ultimo dopoguerra. In questi giorni ci sono notizie che ci feriscono e che resteranno per sempre impressi nella nostra memoria. I decessi di questi giorno non sono semplici numeri, sono persone che piangiamo, sono storie di famiglie che perdono gli affetti più chiari. Serve ancora tempo, dobbiamo rispettare tutti le regole, con pazienza, con fiducia. E’ difficile rinunciare alle abitudini, ma dobbiamo resistere per difendere le persone che amiamo. Il nostro sacrificio è piccolo rispetto al sacrificio di Medici, Infermieri, Forze Amate, Farmacisti, Auto-trasportatori, Giornalisti, Commessi. Queste persone stanno compiendo un atto d’amore verso l’Italia intera. In Italia chiudiamo tutte le attività produttive non essenziali. (…) Non facciamo errori, la vita è la cosa più importante“. E’ la sintesi di quanto riferito dal Premier Conte poco fa.

Conte non ha avuto alcun contatti con persone affette da COVID-19.

In merito alla notizia della positività al Covid 19 di un uomo della scorta del Presidente del Consiglio, si precisa che nelle ultime settimane non c’è stato alcun contatto diretto con lo stesso Presidente, non avendo mai viaggiato neppure sulla stessa auto. Anche i contatti con gli altri uomini della scorta non destano preoccupazione, in quanto sono sempre state rispettate le distanze sociali di sicurezza e tutte le precauzioni. Il Presidente Conte nei giorni scorsi, ha effettuato un tampone che ha dato esito negativo“. Lo rendono noto fonti di Palazzo Chigi (ANSA).

Leggi anche:

Coronavirus: ecco il nostro Speciale. Tutti i giorni le ultime novità dal fronte del COVID-19.

Coronavirus. Conte è drastico: “l’Italia è sotto assedio, chiudono tutte le attività commerciali, tranne quelle assenziali”.

DPI Coronavirus: quali sono quelli giusti per proteggere sè e gli altri?

Coronavirus. Vademecum per il corretto utilizzo delle mascherine. Quelle con valvola possono infettare.