Pubblicità

Emergenza Coronavirus. Il sindacato dei Fisioterapisti e delle Professioni Sanitarie dello SPIF scende in campo: “potrebbe scoppiare la bomba delle strutture non presidiate”.

Il sindacato SPIF, in rappresentanza di Fisioterapisti e Professioni Sanitarie, ci invia una lettera aperta indirizzata essenzialmente ai Governatori Regionali allo scopo di invitarli a presidiare tutte quelle strutture e quei luoghi di cura dove il Coronavirus è già entrato o rischia di entrare, creando contagi e morte tra operatori e assistiti.

Ecco la missiva a firma del segretario SPIF Roberto Ferrara.

Gentile Direttore di AssoCareNews.it,

ci pregiamo inviarLe una “lettera aperta”, rivolta principalmente ai nostri Governatori Regionali ed a chi, nel ruolo Istituzionale ricoperto, vorrebbe fornirci una risposta esaustiva.

Ancor oggi, in molte Regioni d’Italia, rileviamo una “criticità”, riferita ai servizi RIABILITATIVI, ovvero i centri ex art. 26 della legge n.833/78 e ss.mm.ii, A.D.I. , Cooperative, Servizi domiciliari e varie che, nonostante le varie direttive e circolari emanate dal Ministero della Salute, circa le “Linee di indirizzo per la rimodulazione dell’attività programmata differibile in corso di emergenza da COVID-19”, continuano ad erogare prestazioni riabilitative rientranti nella fase estensiva e che , ad avviso della scrivente, non rivestono il carattere di URGENZA.

Stante che le misure finora adottate stanno portando a buoni risultati di contenimento e diffusione del contagio ci chiediamo e Vi chiediamo se, i comportamenti di svariate Strutture renderebbero vane le misure di sicurezza mettendo a rischio la salute dei pazienti e quella dei nostri colleghi considerato che, ancor oggi, non siano stati distribuiti, i DPI in maniera sufficiente.

Molte delle prestazioni RIABILITATIVE possono essere procrastinabili così come lo stesso I.S.S. ha evidenziato nel proprio portale.

D’altronde, “prevenire” è meglio che “Curare”. Il passaggio da assistenti ad assistiti è una linea molto sottile. Non credete?

Roberto Ferrara – Segretario Nazionale Sindacato SPIF