Pubblicità

La Fials dell’Emilia Romagna parla di uno storico accordo tra il sindacato e la Regione a favore di Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie.

“Accordo Storico tra FIALS e Regione Emilia Romagna – si legge in una nota della Fials -l’attesa paga. Massimo Mincuzzi Segretario Regionale FIALS ER e Alfredo Sepe Sub Commissario FIALS ER, hanno siglano nella giornata odierna un accordo dal valore di 65 milioni di euro con la Regione Emilia Romagna che porterà ad aumenti sostanziosi di stipendio per Infermieri, OSS, Professioni Sanitarie e altri operatori del SSR“.

L’Accordo riguarda l’incentivazione del personale impegnato nell’Emergenza COVID – 19, sanitario, tecnico e amministrativo, ad oggi nessuna organizzazione sindacale era riuscita in tale impresa, si parla di un minimo di 400 euro ad un massimo di 1000 euro ad personam, in base ai giorni di presenza a lavoro, più il pagamento delle prestazioni aggiuntive e dello straordinario “pesante” da bilancio aziendale.

Al netto che verrà stilato il progetto incentivante COVID, all’interno di ogni singola Azienda altre risorse economiche​ per valorizzare​ tutti i lavoratori degli ospedali della Regione Emilia Romagna.

“Abbiamo chiesto di elargire subito tali somme nelle Busta Paga di Maggio, i lavoratori hanno bisogno di essere valorizzati subito” – concludono Mincuzzi e Sepe (foto di apertura di repertorio).