Contratto, è caos: Aran ha modificato da sola i termini?

CCNL nel caos: si pensa a modifiche dell'ARAN!
CCNL nel caos: si pensa a modifiche dell'ARAN!

Il muro non regge più ed il segreto appare per molti come evidenza: l’ARAN ha modificato da sola il nuovo Contratto della Sanità Pubblica?

L’indiscrezione si è propagata virtualmente partendo come sempre dalla piazza pubblica, ovvero i social networks. In mezzo ad un numero nemmeno quantificabile di pseudo verità spacciate come dogmi assoluti, si era insinuata questa idea già da qualche settimana.

Una notizia da seguire, insomma, ma che non per forza rappresenta una verità. La classica “pista”.

Tutto fermo insomma, fino a che non è saltato fuori un documento.

Parliamo del documento diffuso negli ultimi giorni dalle sigle sindacali firmatarie la pre intesa contrattuale, che ha scosso violentemente l’opinione delle centinaia di migliaia di professionisti sanitari dipendenti del SSN: un documento ufficiale a firma di CGIL, CISL e UIL che elenca articolo per articolo tutte le divergenze tra la bozza di contratto firmata nella pre intesa e quella proposta presentata in un secondo momento dall’Agenzia per la Rappresentanza Negoziale delle Pubbliche Amministrazoni (più conosciuta come ARAN) che rappresenta il Governo nei rinnovi dei contratti nazionali.

Al di là dei contenuti, di cui abbiamo già parlato nell‘articolo dedicato e lanciato in anteprima proprio da Assocarenews.it, appaiono evidenti grandi divergenze, tanto che alcuni cambiamenti sono espressamente indicati come mai concordati.

Oltre 25 articoli presentano errori e disapplicazioni mentre per quanto riguarda l’obbligo di straordinario viene espressamente chiesta la cancellazione e aggiunto: Si era già fatto presente l’irricevibilità di tale modifica.

La diffusione della posizione dei sindacati firmatari ha generato ovviamente alcune riflessioni: da una parte alcuni hanno commentato sentendosi presi in giro, dall’altra molti hanno sottolineato le forti responsabilità dell’ARAN sulle modifiche denunciate, definendoli atteggiamenti dispotici. Quel che è certo è che attorno a questo rinnovo contrattuale si sta creando un vero e proprio caos ed ogni giorno emergono nuovi particolari interessanti.

Mentre ogni giorno centinaia di migliaia di professionisti della salute cercano di capirci qualcosa del loro destino contrattuale.

Potrebbe interessarti...