histats.com
lunedì, Giugno 14, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriBlocco Ferie a Infermieri, Oss e Professioni Sanitarie: Fials protesta a Imola.

Blocco Ferie a Infermieri, Oss e Professioni Sanitarie: Fials protesta a Imola.

Blocco Ferie per Emergenza Covid a Infermieri, Oss e Professioni Sanitarie: Fials protesta a Imola: “è illegale”.

Il blocco delle ferie a Infermieri, Operatori Socio Sanitari e Professioni Sanitarie presso l’Ausl di Imola è illegale. Lo comunicano all’unisono i segretari provinciale e aziendale della Fials Alfredo Sepe e Stefano De Pandis. I due, mediante l’avvocato Matteo Nanni, hanno diffidato l’azienda a proseguire con tale scelta invitandola a tornare indietro sui suoi passi

Ecco la lettera-diffida della Fials alla direzione dell’Ausl di Imola firmata dall’avv. Matteo Nanni.

Alla Cortese Attenzione di
Azienda USL di Imola

Oggetto: misure organizzative relative all’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione del virus Covid19 – sospensione ferie e recuperi ore nel periodo 1-20 marzo 2021.

Formulo la presente in nome e per conto della organizzazione sindacale FIALS Bologna, in pers. del leg. rapp.te p.t., Sig. Alfredo Sepe, il quale mi ha conferito ampio mandato scritto in relazione alla pratica in oggetto.

Nello specifico, a fronte della comunicazione del blocco delle ferie e dei recuperi ore nel periodo 1-20 marzo 2021 preme evidenziare quanto segue.

Si ritiene che lo stato di emergenza per epidemia da Covid-19, in essere dal marzo 2020, dovrebbe essere stato già ampiamente analizzato ed affrontato con una congrua programmazione delle misure di contrasto, tra cui appunto quella circa l’assunzione e la presa in servizio di un adeguato numero di unità di personale.

Non si capisce il motivo per cui, a distanza di un anno dall’insorgenza della crisi, ci si renda conto solo adesso di una presunta carenza di personale di supporto.

Non si comprende la ragione per cui, nella consapevolezza del periodo emergenziale e del notevole incremento di fabbisogno di personale, non si sia provveduto ad attivarsi con largo anticipo per ovviare o quantomeno alleviare la problematica.

Si sarebbe potuto (e dovuto) attivarsi con largo anticipo per effettuare assunzioni, anche utilizzando le graduatorie di pubblici concorsi approvate da altre amministrazioni e/o procedendo a bandire concorsi in proprio.

Il punto fondamentale è che il blocco delle ferie e delle ore di recupero per il personale sanitario, già fortemente sotto stress e carichi di lavoro senza precedenti – pur comprendendone i presupposti, ma non le conclusioni! – risulti abbondantemente immotivato.

Tutto ciò premesso, in nome e per conto della sigla sindacale FIALS Bologna, sono ad invitarVi a riconsiderare la decisione intrapresa.

In caso di diniego o di mancato riscontro entro 5 (cinque) giorni dal ricevimento della presente, la FIALS Bologna valuterà di adire a tutela dei propri iscritti tutte le sedi giudiziarie competenti senza ulteriore preavviso e senza escludere la possibilità di adire l’ITL di Bologna, nonché di esporre la vicenda alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, al Ministero della Salute ed agli organi di stampa.

Valga la presente, ad ogni effetto di legge, quale formale intimazione e diffida ad adempiere ed, inoltre, quale costituzione in mora ed atto interruttivo di ogni termine di decadenza e di prescrizione di legge.

Certo di un Vostro riscontro, l’occasione è gradita per porgere.

Distinti Saluti.

Avv. Matteo Nanni

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

3 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394