Doctor with stethoscope and money bag
Pubblicità

Il Segretario Generale della FIALS Puglia, Massimo Mincuzzi, scrive al Governatore Michele Emiliano: “aumenti stipendiali COVID per Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie? Ecco perché non abbiamo firmato l’accordo, a tutela dei lavorato”.

Dura missiva della FIALS pugliese al Governatore della Regione Puglia e assessore all salute Michele Emiliano. A firmarla Massimo Mincuzzi, segretario generale del sindacato in terra appula. Il sindacalista spiega le ragioni della mancata firma dell’accordo che prevedeva aumenti troppo cospicui per Infermieri, Oss, Professioni Sanitarie e altri operatori del SSR.

Lettera urgente al Governatore della Regione Puglia.

al dott. Michele Emiliano – Presidente e Assessore alla Salute – REGIONE PUGLIA

e, p.c.  al dott. Vito Montanaro – Direttore Dip.to Promozione Salute – REGIONE PUGLIA

ai signori Capogruppo Consiglio Regionale Puglia

Oggetto: accordo regionale 28/05/2020.

Faccio riferimento all’accordo in ordine all’attribuzione delle risorse rivenienti dall’applicazione del D.L. 18/2020 e D.L. 34/2020, che la FIALS Puglia non ha sottoscritto per comunicare che sono indette manifestazioni di pubblica protesta dei lavoratori del S.S.R. che si terranno nei pressi della Presidenza della Giunta Regionale nelle giornate del 25/06/2020, 24/07/2020, 10/09/2020 e 19/10/2020.

Le motivazioni della mancata sottoscrizione da parte della FIALS del citato accordo e della conseguente mobilitazione dei lavoratori sono:

  • la Regione Puglia ha stanziato solo € 895.932,00 invece di € 33.165.472,00 in applicazione del D.L. 18/2020 e D.L. 34/2020 (pari al doppio della somma di €16.582.736,00 stanziata dal Cura Italia);
  • la Regione Puglia non ha stanziato € 29.011.892,60 pari al 2% del monte salari 2018 in applicazione del “PATTO PER LA SALUTE 2019/2021”;
  • la Regione Puglia riconosciuto le indennità di malattie infettive e di terapia sub intensiva a tutti gli operatori coinvolti nell’emergenza Covid-19;
  • la Regione Puglia non ha stanziato nessuna risorsa per il personale della Sanità Privata accreditata, sebbene siano state individuate tre strutture come “Ospedali COVID” e si siano registrati nelle strutture sanitarie private della Regione Puglia contagi e collocamento in quarantena da CoVID19;
  • la Regione Puglia non ha proceduto all’assunzione degli Infermieri e degli Assistenti Sociali con le risorse ricevute dal Governo Nazionale per fronteggiare l’emergenza CoVID19 fino al 31/12/2020 e per i servizi territoriali per tutto l’anno 2021;
  • la Regione Puglia non ha emanato cogenti direttive ai Direttori Generali per la conclusione delle procedure di mobilità regionale ed interregionale, per la stabilizzazione del personale precario ed alla internalizzazione degli autisti del 118 nelle SANITASERVICE.

A differenza delle altre Regioni del nostro paese, la Regione Puglia per il riconoscimento economico per lo straordinario impegno profuso nell’emergenza CORONAVIRUS ai dipendenti degli Enti e Aziende sanitarie del S.S.R. ha messo a disposizione solo € 895.932,00 a differenza di quanto effettuato da altre Regioni che di seguito si riportano:

Regione LOMBARDIA         € 112.000.000,00

Regione VENETO                € 40.621.760,00

Regione Emilia Romagna    € 20.000.000,00

Regione TOSCANA              € 15.760.280,00

Regione LAZIO                    € 11.354.100,00

Regione ABRUZZO              € 8.000.000,00

Ed ancora la Regione Puglia non ha riconosciuto quanto previsto dall’art. 6 del CCNL Comparto Sanità per quanto attiene l’integrazione delle risorse economiche dei fondi contrattuali per aumento delle dotazioni organiche (art. 11 legge 60 del 25/06/2019).

Queste sono le motivazioni della mancata sottoscrizione da parte della FIALS Puglia dell’accordo del 28 maggio 2020, motivazioni che in larga parte erano peraltro già state rappresentate con la nostra nota prot. 278/2020 del 20 aprile 2020, motivazioni per le quali la FIALS manifesterà a partire dal 25 giugno 2020 nei pressi della Presidenza della Giunta Regionale.

Distinti saluti.

Massimo Mincuzzi, Segretario Generale FIALS Puglia