Pubblicità

Arrivano assunzioni fino a 20.000 Medici, Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche/i, OSS e Professioni Sanitarie per coprire le ferie estive e iniziare la fase 2 nel Servizio Sanitario Nazionale. Misure anche per i titolari di L. 104. Lo annuncia il ministro Speranza.

Arrivano oltre 20.000 operatori sanitari e socio sanitari nel Servizio Sanitario Nazionale con il Decreto Rilancio. Lo ha annunciato poco fa Roberto Speranza, Ministro della Salute (nella foto in alto con la presidente FNOPI Barbara Mangiacavalli). In particolare saranno assunti almeno 9600 Infermieri per far fronte all’emergenza di personale dovuta ai decessi e ai contagi da Coronavirus. Poco più di 10.000 saranno invece i Medici, gli OSS, le Professioni Sanitarie e le Ostetriche chiamate in servizio.

Tutti saranno assunti a tempo determinato con un avviso pubblico e senza concorso. La necessità di rimpinguare il personale sanitario e socio sanità riviene dall’obbligo di rafforzare gli interventi della “Fase 2”.

Dal momento che si agirà in tempi ristretti, ipotizza Speranza, si dovrebbe procedere con gli avvisi senza concorso come già avvenuto con le assunzioni di operatori così come fatto in marzo.

I neo-assunti andranno non solo a potenziale l’Assistenza Domiciliare dei Pazienti affetti da Covid-19, ma anche in tutti gli altri ambiti dove ce n’è bisogno, soprattutto nelle RSA per anziani e disabili, rimasti sprovvisti di unità lavorative durante l’emergenza (lo sono tutt’ora).

Misure particolare saranno riservate anche a chi è titolare di Legge 104/92 o gestisce familiari con inabilità fisiche e psichiche (12 giorni + 6 tra maggio e giugno per dedicarsi ai propri cari rimasti a casa isolati).

Non ci resta che attendere il nuovo Decreto, che purtroppo aspettiamo invano dallo scorso marzo.

Leggi anche:

Coronavirus. 12 giorni in più tra maggio e giugno per la Legge 104/92. Esultano Infermieri, OSS e Professioni Sanitarie.