Alfredo Sepe (FIALS) minaccia denuncia a Nurse24.it e ammonisce AssoCareNews.it.

Alfredo Sepe (FIALS) denuncia Nurse24.it e ammonisce AssoCareNews.it.
Alfredo Sepe (FIALS) denuncia Nurse24.it e ammonisce AssoCareNews.it.

Annunciata querela nei confronti di Ferdinando Iacuaniello e della società Izeos

Il segretario provinciale della FIALS di Bologna, Alfredo Sepe, a testa bassa contro Nurse24.itAssoCareNews.it. L’esponente del sindacato delle autonomie locali e della sanità si dice allibito per le presunte notizie false trapelate attraverso le due testate giornalistiche, che tuttavia decide di trattare in maniera differente: ammoniste noi e denuncia alla Procura della Repubblica di Bologna, a suo dire, il direttore pro-tempore del quotidiano francese, Ferdinando Iacuaniello.

Sepe parla di un teorema accusatorio ideato a tavolino da chi sarebbe stato buttato fuori dalla FIALS o sarebbe in procinto di passare ad altro sindacato; la documentazione sarebbe falsa oltre che anonima e il quotidiano Nurse24.it avrebbe reagito in questo modo ad un noto video pubblicato su YouTube dallo stesso sindacalista bolognese.

In tale calderone sarebbe finito anche AssoCareNews.it, che tuttavia ha ricevuto solo una ammonizione telefonica per alcune frasi utilizzate nel servizio Lettera anonima contro FIALS Bologna, Sepe si difende e denuncia in Procura.

Il segretario provinciale della FIALS se la prende maggiormente con Nurse24.it, con la società Izeos, editrice del giornale, e con Iacuaniello, che porterà in tribunale per presunta diffamazione aggravata a mezzo stampa.

Sepe dice di non aver mai pronunciato le frasi riportate e apostrofate dal giornale francese che avrebbe innescato un meccanismo di confusione e voluta disinformazione molto grave, che ha creato, crea e creerà danni immani alla sua immagine e all’immagine del sindacato.

“Si capisce bene che era tutto realizzato a tavolino e che questi signori erano d’accordo, ma disinformati su quanto scrivere – spiega Sepe ad AssoCareNews.it – e voi ci siete cascati a pieno. Nurse24.it ha esagerato e la diffamazione si paga, soprattutto se chi è stato offeso non ha la stessa possibilità di difendersi perché parte da una posizione di svantaggio mediatico. Aspetto il direttore di questo giornale in tribunale. Nurse24.it è diventato lo strumento dei nostri nemici, che nonostante tutto possono solo rosicare; siamo e resteremo il sindacato più forte e con più iscritti di tutta Bologna non abbiamo bisogno di gente questa”.

Sepe non possiamo che augurare un grosso in bocca al lupo per le battaglie che dovrà affrontare. Come AssoCareNews.it ribadiamo di non aver voluto offendere la sua persona e di non aver voluto ledere la sua immagine sindacale e perché no mass-mediale.

Potrebbe interessarti...