histats.com
venerdì, Luglio 1, 2022
HomeSpecialistiEmergenza - UrgenzaSIIET. No a scelte unilaterali dei Medici. Gli Infermieri dell'Emergenza Territoriale non...

SIIET. No a scelte unilaterali dei Medici. Gli Infermieri dell’Emergenza Territoriale non sono utili scrivani, ma professionisti pensanti.

Pubblicità

Continuano le polemiche dopo la decisione unilaterale del Dipartimento Emergenza Urgenza dell’ASL di Taranto di bypassare i Protocolli Infermieristici e di dare pieni poteri ai Medici. Interviene la SIIET.

La questione utilizzo dei farmaci di emergenza e urgenza ad opera degli infermieri è un argomento che SIIET (Società Italiana Infermieri dell’Emergenza Territoriale), come società tecnico scientifica delle professioni sanitarie sin dalla nascita, ha sempre seguito e dibattuto. Come Direttivo Nazionale avevamo ricevuto segnalazione da parte dei nostri soci, già nei giorni scorsi, di quanto accaduto presso la ASL di Taranto, attraverso un documento recante istruzioni operative a firma del Direttore, Dr. Mario Balzanelli (nella foto di apertura).

Il caso dei Protocolli infermieristici 118 Taranto (evidenziato ieri dalla nostra testata in un apposito servizio) che evidenzia l’assoluta non aderenza a linee guida, buone pratiche ed evidenze scientifiche aggiornate dei dettami impartiti, dal Direttore del 118 Tarantino, al suo personale medico ed infermieristico.

In particolare colpisce il termine “dettatura” utilizzato nei confronti di professionisti sanitari che dovrebbero operare in una sinergia di competenze, messe a disposizione del cittadino utente, e non certamente in una situazione che neppure la lontana epoca mansionariale, ormai fortunatamente superata, aveva conosciuto. Riteniamo che l’aderenza alle linee guida, buone pratiche ed evidenze scientifiche più aggiornate, stante anche la normativa attualmente in vigore, non possa in nessun caso essere bypassata da atti unilaterali e non scientificamente basati che pure provengano da un direttore di struttura. Questo è il motivo per cui riteniamo, e lo diciamo da tempo, che sia necessaria una seria riforma del sistema di emergenza urgenza e che, nel caso di specie, sia necessario prevedere come le società scientifiche e tecnico scientifiche delle professioni sanitarie debbano essere coinvolte nella stesura dei contenuti e algoritmi clinico-assistenziali infermieristici in un livello che sia nazionale e regionale. Questo al fine di abbandonare una volta per tutte il florilegio di proceduralizzazioni di singola struttura legate, come troppo spesso accade, all’idea del singolo più che ad una puntuale aderenza a quello che è il sapere scientifico più aggiornato.

Nell’occasione ricordiamo il documento n°3 Competenze infermieristiche in emergenza territoriale, in cui sono riportati i riferimenti normativi che identificano la peculiarità, competenza, indipendenza e responsabilità dell’infermiere SET nell’ambito del soccorso in emergenza e urgenza.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394