histats.com
lunedì, Maggio 20, 2024
HomeSpecialistiEmergenza - UrgenzaServizio 118: esiti di cura identici tra Team a prevalenza Medica e...

Servizio 118: esiti di cura identici tra Team a prevalenza Medica e quelli a prevalenza Infermieristica.

Pubblicità

Gli Infermieri possono sostituire benissimo i Medici nel Servizio 118. Lo ribadisce il coordinamento regionale degli OPI toscani.

È ormai “inaccettabile dire che siano un peggioramento del servizio! Evidenze scientifiche hanno dimostrato come gli esiti dei pazienti trattati da team infermieristici specializzati siano equiparabili a quelli trattati da team medici” – è quanto spiega il Coordinamento Regionale degli Ordini delle Professioni Infermieristiche della Toscana.

“Non riteniamo più accettabile il clima che si sta generando in troppe zone della regione accostando la figura infermieristica ad un depauperamento dei sistemi sanitari” – aggiungono.

“Abbiamo sostenuto sin da subito – spiegano gli OPI – la delibera 1424 della Regione Toscana che ha l’obiettivo di riorganizzare il sistema dell’emergenza sanitaria territoriale”.

“Necessità spesso richiamata e che trova finalmente una pianificazione e programmazione regionale che meglio definisca una diffusione territoriale al passo di sistemi già in atto nella restante parte d’Europa e del mondo intero. Con esperienze già consolidate all’interno della Toscana che hanno dimostrato la garanzia di percorsi di cura efficienti, efficaci ed appropriati con ottimi ritorni di soddisfazione da parte degli utenti, familiari e istituzioni locali” – aggiungono gli OPI toscani.

In altre parole, per essere più chiari, dove ci sono gli infermieri specializzati al posto del medico a bordo delle ambulanze, non peggiora il servizio e spesso è più celere.

“Lo diciamo con forza sostenuti dai profili normativi e soprattutto dalle evidenze scientifiche”.

“Che hanno più volte sottolineato l’importanza dell’intervento infermieristico, anche farmacologico, nelle condizioni cliniche caratterizzate dal migliorare le possibilità di sopravvivenza dei pazienti e che hanno dimostrato come gli esiti dei pazienti trattati da team infermieristici specializzati siano equiparabili a quelli trattati da team medici” – chiosano i rappresentanti degli Infermieri toscani.

È questo un tema piuttosto sentito, per fare degli esempi, nell’area del Chianti fiorentino, teatro in questi mesi di una riduzione dei medici a bordo delle ambulanze del Servizio Emergenza Urgenza, con l’inserimento di infermieri specializzati.

“Crediamo da sempre in un sistema multiprofessionale integrato, in grado di garantire risposte appropriate e che valorizzi lo sviluppo di tutte le figure che operano nella complessità delle reti dell’emergenza-urgenza territoriale; riteniamo opportuna la revisione e rimodulazione dei territori e dei professionisti a bordo dei mezzi di soccorso avanzato; in particolare sarebbe cruciale avere medici, con infermieri e autisti soccorritori, a bordo di automediche in partenza da punti centrali delle aree strategiche  una implementazione fondamentale e capillare dei mezzi di soccorso avanzati infermieristici a supporto dei soccorritori delle associazioni di volontariato al fine di garantire standard elevatissimi di soccorso pre-ospedaliero; ma non per importanza, sono da tenere presenti le ambulanze con soccorritori volontari in grado di assicurare manovre rianimatorie di base precoci in attesa dell’infermiere o del medico” – concludono dagli Opi toscani.

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394