Gérard Kouchner e Nicolas Bohuon, proprietari di Nurse24.it.
Gérard Kouchner e Nicolas Bohuon, proprietari di Nurse24.it.
Pubblicità

Il futuro di Nurse24.it: il noto quotidiano sanitario fondato nel 2012 da Angelo Riky Del Vecchio, da Ferdinando Iacuaniello e da Gianluca Auriemma diventa interamente francese. I restanti soci italiani costretti a vendere le loro quote entro pochi mesi e a restare, forse, dipendenti del Group Profession Santé.

Dopo la perdita di quasi un milione di utenti prima dell’estate 2019 (e poi la lenta ripresa successiva), ora il quotidiano Nurse24.it sembra ritornare a galla. Lo fa nell’anno della svolta, ovvero del passaggio (nel 2020) di tutta la proprietà nelle mani dei francesi del Groupe Profession Santé (GPS). I soci italiani, infatti, saranno costretti, come recita il contratto stipulato presso un noto notaio milanese, a vendere tutte le loro quote e a rimanere, se vorranno, alle dipendenze del giornale. Il quotidiano fu fondato nel 2012 da Angelo Riky Del Vecchio (oggi direttore di AssoCareNews.it, il principale concorrente di Nurse24.it) e da altri colleghi infermieri, Ferdinando Iacuaniello e Gianluca Auriemma (che ha abbandonato dopo due anni), poi fu venduto nel 2015 alla Izeos France, a sua volta fagocitata dal gruppo GPS.

Il gruppo francese vorrebbe conquistare l’intero mercato delle professioni sanitarie italiane: parte una vera e propria invasione.

L'assalto dei francesi alla sanità italiana. Nurse24.it cavallo di troia per entrare nella formazione, nella vendita di oggettistica e nel campo delle assicurazioni professionali.
L’assalto dei francesi alla sanità italiana. Nurse24.it cavallo di troia per entrare nella formazione, nella vendita di oggettistica e nel campo delle assicurazioni professionali.

Con la nascita del provider HECM è entrato ufficialmente nel mondo della formazione. Presto verrà fuori con uno shop on line e con un portale dedicato alla ricerca di personale sanitario. Non è esclusa la “discesa” in Italia di una nota compagnia assicurativa vicina al gruppo. E’ tutto in evoluzione, anche se la concorrenza resta elevata. Di contro il Gruppo Maggioli Editore si sta riorganizzando a livello nazionale rilanciando il portale DimensioneInfermiere.it. Una risposta italiana all’invasione francese.

Chi sono i francesi di Nurse24.it?

Nurse24.it diventa interamente francese con la vendita delle azioni fittizie italiane. Nei prossimi giorni si saprà anche se sarà sostituito l’attuale direttore con una nota firma del panorama sanitario italiano. Ci sono rumors che parlano della necessità per i parigini del Groupe Profession Santé di rilanciare il quotidiano dal punto di vista giornalistico.

Nurse24.it è sicuramente uno dei quotidiani infermieristici e sanitari più seguiti nel mondo degli Infermieri. Nasce a Rimini nel 2012 per volere di alcuni infermieri.

Successivamente, ed esattamente nel 2015, il quotidiano on line è stato venduto alla società francese Izeos, a sua volta inglobata nel Groupe Profession Santé (GFS).

Gérard Kouchner e Nicolas Bohuon, proprietari di Nurse24.it.
Gérard Kouchner e Nicolas Bohuon, proprietari di Nurse24.it.

Il GFS è attualmente gestito dal presidente Gérard Kouchner (in alto a sinistra) e dal direttore generale Nicolas Bohuon (nella foto di apertura a destra), che hanno tutta l’intenzione di espandersi in Italia nel settore sanitario (assicurazioni, corsi di formazione, editoria, shopping, ecc.).

Alcuni dei marchi del Group Profession Santé, tra cui Nurse24.it.
Alcuni dei marchi del Group Profession Santé, tra cui Nurse24.it.
Nurse24.it diventa interamente francese, i soci fittizi italiani dovranno vendere le loro quote obbligatoriamente alla casa madre. Non usufruiranno del ricavo per l'alienazione del bene i corrispondenti e i collaboratori storici.
Nurse24.it diventa interamente francese, i soci fittizi italiani dovranno vendere le loro quote obbligatoriamente alla casa madre. Non usufruiranno del ricavo per l’alienazione del bene i corrispondenti e i collaboratori storici.

La vera anima del giornale resta la Redazione fisica che fino a luglio era coordinata dall’ormai ex-capo-redattore Leila Ben Salah (giornalista professionista). A Ben Salah questa estate è stato dato il ben servito, dopo una serie incredibile di conflitti con altri dipendenti della struttura. Segnale che regna il nervosismo all’interno del giornale, nonostante i numeri in continua crescita e nonostante il tentativo di far credere il contrario.

Quando nasce il giornale e ora da chi è gestito?

Nato a Rimini nel 2012 in via Fucini n. 18 da Angelo Riky Del Vecchio, Ferdinando Iacuaniello e Gianluca Auriemma (l’attuale responsabile commerciale Pietro Caputo si spaccia per fondatore, ma non lo è mai stato, essendo stato aggregato nella struttura solo nel 2014 da Del Vecchio e Iacuaniello) oggi il portale è di proprietà di una multinazionale. Inizialmente i soci erano 3 e la testata era gestita dall’associazione culturale ComuniCare.

Poi la cessione all’azienda francese nel 2015 mediante un noto studio notarile milanese e la creazione di “soci italiani a scadenza programmata” (5 anni), che ora sono costretti a vendere le loro quote alla casa madre. Del Vecchio ha abbandonato la struttura in netto contrasto con gli altri soci e dopo aver concordato il licenziamento e aver ritirato una denuncia penale relativa a presunte irregolarità nell’iscrizione all’Ordine dei Giornalisti di Bologna da parte di due “facinorosi”.

Il portale punta su una campagna pubblicitaria massiccia su Google.

Sul giornale francese è molto seguito il settore dei concorsi per Infermieri e OSS, degli Studenti e della delle vicissitudini della Professione Infermieristica. Poco presente sui social, ma molto “attiva” come testata su Google, grazie ad una campagna pubblicitaria costata centinaia di migliaia di euro e di appositi uffici dedicati allo scopo e presenti nella sede parigina dell’azienda. Si sa, per essere i primi sul web occorre spendere. Da agosto iniziata campagna pubblicitaria su Google a livello nazionale e regionale (puntando sul grande pubblico), che tuttavia non li rende primi tra Infermieri e Operatori Sanitari.

L’allontanamento dell’unico vero giornalista della testata, oggi inviata di LA7.

Nel 2018 la notizia dell’allontanamento dalla redazione di una giornalista professionista: Leila Ben Salah. Ancora oggi l’assenza di veri giornalisti in redazione pesa molto sul potere di penetrazione della testata tra i professionisti sanitari, oggi ad appannaggio di AssoCareNews.it e di Nursetimes.org.

Essere giornalisti è diverso dall’essere iscritti all’Ordine dei Giornalisti.

Leila Ben Salah, giornalista professionista, allontanata da Nurse24.it perché in contrasto con i soci fittizi italiani.
Leila Ben Salah, giornalista professionista, allontanata da Nurse24.it perché in contrasto con i soci fittizi italiani. Oggi lavora a LA7.

Solidarietà a Leila Ben Salah

Come redazione esprimiamo piena solidarietà alla collega Leila, per come è stata trattata. Nonostante tutto ha dimostrato di essere una seria professionista, preferendo il silenzio alle polemiche dei soliti ignoti.

Una penna di peso lascia, almeno per ora, il mondo dell’informazione sanitaria, ma sicuramente di lei sentiremo ancora parlare, perché chi vale emerge sempre e a nulla servono gli sgambetti della vita e dell’utile scrivano di turno.

Informazioni tecniche sul portale:

  • Sito: Nurse24.it
  • Struttura: Izeos srl (di proprietà di Izeos France – Groupe Profession Santé)
  • Struttura organizzativa: 6 dipendenti in Italia e 60 in Francia
  • Target: Infermieri, Infermieri Pediatrici e OSS
  • Nomi di riferimento attuali: Gérard Kouchner, Nicolas Bohuon
  • Sede operativa: Rimini – Parigi.