Pubblicità

L’algoritmo di Google premia il quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it e lo fanno anche Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, OSS, Professioni Sanitarie e Cittadini che preferiscono la nostra proposta informativa a quella di altri.

L’algoritmo di Google continua a premiare AssoCareNews.it che diventa sempre più il punto di riferimento per le professioni sanitarie e socio-sanitarie in Italia. Nei primi 4 mesi del 2020 decuplicati i lettori e raggiunti gli obiettivi previsti dalla nostra organizzazione per il biennio 2020-2021. Viva il made in Italy!

Il quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it è di proprietà dell’associazione di promozione culturale AssoCareInformazione.it e fa parte del gruppo AssoCare.it, associazione infermieristica nata nel 2016.

AssoCareNews.it “viaggia” ad una media di 3 milioni di visitatori al mese sul sito, mentre ha circa 60 milioni di contatti e notifiche mensili sui Social-Network.

Leader nel mondo delle professioni sanitarie e socio-sanitarie.

Sempre più Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche, Professioni Sanitarie, OSS e Cittadini, ma anche Medici e Psicologi, preferiscono la nostra offerta informativa nata da professionisti sanitari e socio-sanitari che operano quotidianamente nel Servizio Sanitario Nazionale pubblico, privato o in regime di libera professione.

Ecco perché siamo i primi in Italia e non temiamo rivali.

Verso OSS24ore.it.

E tra non molto sarà inaugurato il portale www.oss24ore.it, un sito che vuole formare e informare correttamente e coerentemente gli Operatori Socio Sanitari, che saranno i protagonisti di una informazione 2.0 per la categoria.

Grazie alla Redazione.

Tutto ciò è stato possibile, è possibile e sarà possibile grazie all’apporto dei nostri tanti collaboratori, uomini e donne che vivono quotidianamente l’assistenza e che non sono dietro ad una scrivania a parlare di professione e di professioni. E’ grazie alla Redazione e agli amici della nostra rete che questo miracolo, tutto italiano, si è concretizzato.

Grazie a tutti i lettori e a tutti i colleghi!