Infermieri, Medici, Oss, Pazienti e Professionisti Sanitari: ACN al vostro servizio!

Infermieri, Medici, Oss, Pazienti e Professionisti Sanitari: ACN al vostro servizio!
Infermieri, Medici, Oss, Pazienti e Professionisti Sanitari: ACN al vostro servizio!

AssoCareNews.it sempre più punto di riferimento per Professionisti della Salute e Utenti

Entro il 2020 il quotidiano sanitario nazionale AssoCareNews.it si candida a diventare la prima testata giornalistica della categoria. Lo hanno annunciato il direttore Angelo Riky Del Vecchio e il capo-redattore Marco Tapinassi, che da poco più di un anno hanno messo in piedi un giornale che sta facendo la differenza in Italia.

Il quotidiano si doterà dopo la prossima estate di ben due redazioni, una su Rimini, l’altra su Firenze. Da oggi, intanto, inizia il suo passaggio su server dedicato che permetterà al portare di resistere a flussi di utenti potenzialmente infiniti. Ciò grazie ad un accordo di partnership con la SWD di Bologna, la stessa che cura i siti web di diversi Ordini Infermieristici e sindacati italiani.

“Continueremo nella politica di conquistare i lettori uno per volta – spiega Del Vecchio – cercando di finalizzarli a quelli che è la nostra mission: diventare il primo quotidiano sanitario italiano senza acquistare traffico internet, senza acquistare like sui sociale e senza attivare promozioni a pagamento di qualsivoglia natura. Altre testate a noi concorrenti, tra cui alcune di proprietà di aziende francesi, hanno scelto di essere i primi acquistando letteralmente posizioni e quote di traffico da Google pur di essere, o sembrare, i primi in assoluto. Noi fin dal principio abbiamo scelto di adottare una politica diametralmente opposta, che ad oggi ci dà ragione e ci permette di continuare a crescere giorno dopo giorno e di rendervi sempre più partecipi nel dibattito mediatico in ambito sanitario”.

“La crescita continua dei lettori di AssoCareNews.it – aggiunge Tapinassi – si abbina perfettamente all’aumentare esponenziale delle partnership. Aziende, Associazioni, Enti pubblici e privati ci preferiscono rispetto agli altri perché la nostra informazione si basa esclusivamente sulla proposta e non sulla protesta. Siamo convinti che continueremo a crescere ancora di più nei prossimi mesi. Finora avevamo una FIAT 500 a disposizione, che ci ha permesso tuttavia di giungere a tutti i traguardi preventivati. Da lunedì avremo una Ferrari di ultima generazione, che ci agevolerà sicuramente nell’offrirvi informazione e servizi gratuiti sempre più veloci, dinamici e sofisticati”.

Potrebbe interessarti...