histats.com
venerdì, Dicembre 3, 2021
Pubblicità
HomeInfermieriPavia: porta un Infermiere e guadagni 2000 euro. Fino a 4000 per...

Pavia: porta un Infermiere e guadagni 2000 euro. Fino a 4000 per un Medico.

Richiesta shock a Pavia: porta un Medico e/o un Infermiere al Maugeri e guadagni fino a 6000 euro. Vale anche per altri professionisti sanitari. La conferma dell’OPI: occorre superare il vincolo di esclusività.

Michele Borri, Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Pavia, conferma tutto. In città ci sono strutture che ricompenserebbero chiunque in cambio di segnalazioni di Medici e Infermieri liberi e disposti di essere assunti.

Per ogni Infermiere che accetta l’incarico riconosciuti 2000 euro al segnalatore, che diventano 4000 nel caso di segnalazione e messa in servizio di un Medico.

L’annuncio è da shock: “Porta all’IRCCS Maugeri di Pavia professionisti di talento. Medici e infermieri potranno costruire la loro carriera e tu avrai un riconoscimento”.

E’ il manifesto che campeggia nelle strade più importanti della città pavesina. In esso l’IRCCS ha rivolto un invito al suo personale sanitario, sollecitandoli a segnalare potenziali candidature di medici ed infermieri.

Ma non è questo il problema. L’invito è accompagnato da una ricompensa economica. Saranno corrisposti 2000 euro per ogni Infermiere segnalato e 4000 per ogni Medico. La stessa cosa vale per gli altri Professionisti Sanitari (Fisioterapisti, Tecnici, Educatori, ecc.).

E’ chiaro che ci si ritrova di fronte ad una forzatura, ma è anche pur vero che siamo in un periodo in cui reperire personale sanitario è diventato quasi impossbile.

Come dicevamo, sul caso è intervenuto anche il presidente dell’OPI di Pavia, Michele Borri: “superata la pandemia il nostro territorio è chiamato ora ad affrontare una nuova emergenza, di tipo organizzativo, che sta mettendo nuovamente in crisi il Sistema Salute, ossia la carenza di personale infermieristico, con particolare riferimento all’ambito delle RSA e delle altre strutture socio-sanitarie della provincia di Pavia. Da mesi, non passa giorno senza che l’Ordine delle Professioni Infermieristiche riceva una richiesta di aiuto da parte delle stesse strutture, alla ricerca di infermieri da inserire nell’organico per poter proseguire la propria attività”.

E non è tutto, per Borri: “è necessario creare al più presto un’offerta specialistica attualmente inesistente, tra tutte le soluzioni prospettabili, quella più facilmente attuabile e senza alcun onere economico imputabile alle finanze pubbliche, è il superamento del vincolo di esclusività, che oggi lega l’Infermiere nel rapporto di lavoro con il servizio sanitario pubblico, unita alla possibilità di prevedere l’esercizio libero professionale nelle strutture socio sanitarie”.

Per permettere l’assunzione di personale, concludono dall’OPI pavese, serve per forza eliminare il vincolo di esclusività per Infermieri, Infermieri Pediatrici, Ostetriche/i e Professioni Sanitarie.

Non vi è alternativa. Ma sulla questione i sindacati continuano a nicchiare.

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394