histats.com
giovedì, Agosto 18, 2022
HomeInfermieriOn. Stefania Mammì (M5S): "Scegliamo la gentilezza per un ospedale senza violenza".

On. Stefania Mammì (M5S): “Scegliamo la gentilezza per un ospedale senza violenza”.

Pubblicità

12 marzo 2022 – Giornata Nazionale di educazione e prevenzione contro la violenza nei confronti degli operatori sanitari e socio sanitari.

Promuovere la cultura della non violenza, con l’educazione, la gentilezza, e l’attenzione per una forte azione corale. Bisogna migliorare l’ambiente e la sicurezza sul lavoro, incentivare la comunicazione esterna con iniziative di sensibilizzazione. Per gli operatori sanitari questa esperienza di violenza è devastante a livello fisico e psichico e oggi chiedono più formazione e assunzioni oltre un patto comune tra istituzioni, sindacato e aziende ospedaliere.

I casi di aggressione nel nostro Paese, accertati dall’Inail dal 2015 al 2019, sono stati 11.000, una media di oltre 2 mila casi all’anno. Il 9% del totale degli infortuni nel settore sanità e sociale, sempre in questi 5 anni, sono casi di aggressione. Nove episodi di violenza su dieci provengono da pazienti, familiari o altre persone esterne ai servizi di assistenza. Le donne sono il soggetto più colpito, oltre il 73%. Un’indagine di Tor Vergata svolta nel 2019, afferma che la violenza fisica si manifesta, nel 58%, sotto forma di: sputi (43,1%), lancio di oggetti (43,1%), graffi, schiaffi e pugni il 39%. Tutto questo crea nell’operatore ripercussioni psicologiche drammatiche, infatti, il 58,8% prova rabbia, il 42,3% prova ansia, disgusto e il 28% ha paura.

L’On. Stefania Mammì, M5S, questa mattina a Milano, ha partecipato al Convegno sulla Giornata del 12 marzo, presso Palazzo Pirelli, organizzato dal M5S Lombardia: “Questa giornata ha lo scopo di promuovere una cultura della condanna di ogni violenza ai danni di medici, infermieri e di tutti gli operatori sanitari e socio sanitari. Mi auguro che l’istituzione di questa ricorrenza, e il lavoro che stiamo portando avanti con gli operatori sanitari, possano servire a risanare il rapporto di fiducia tra paziente e operatore, per il buon funzionamento del sistema sanitario. Non possiamo permettere che i sanitari siano il parafulmine dell’insoddisfazione di malati e familiari. Dopo le numerose aggressioni avvenute ho anche presentato un atto indirizzato al Presidente del Consiglio Draghi e al Ministro Speranza, invitando la politica a prendere atto dell’urgenza di garantire maggiore sicurezza ai presidi sanitari. È compito dello Stato assicurare il diritto di cura ai malati e allo stesso tempo la dignità e la sicurezza di tutti coloro che operano nel sistema sanitario, per questo con la legge 113/2020 viene istituito un Osservatorio Nazionale che vede la presenza di rappresentanze dei ministeri di salute, interno, giustizia, difesa e lavoro, oltre a 8 componenti delle regioni e un rappresentante dell’Inail e di Agenas”, conclude la deputata Mammì.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394