Pubblicità

Nel complesso di Santa Croce a Firenze sarà edificato un memoriale per i 172 Medici e i 40 Infermieri caduti per il Covid-19. Si cerca ora l’artista per realizzarlo.

Medici e infermieri avranno uno spazio speciale tra i Grandi di Santa Croce a Firenze, luogo della memoria collettiva del Paese. Sarà incaricato un artista, ancora da individuare per la realizzazione di una scultura nel primo chiostro che intende ricordare i caduti per il Covid nell’esercizio della loro professione.

Coinvolti nel progetto sia la Fnomceo, dia la Fnopi, in rappresentanza rispettivamente di Medici e Infermieri.

L’annuncio è stato dato ieri mattina, dopo un minuto di silenzio, da Irene Sanesi e Stefano Filipponi, presidente e segretario generale dell’Opera di Santa Croce, e da padre Paolo Bocci, rettore della basilica che hanno presentato il progetto assieme al restauro del monumento a Florence Nightingale, la fondatrice della moderna scienza infermieristica, nata, duecento anni fa proprio a Firenze. Lo rende noto Repubblica.it (Foto Claudio Giovannini Cge).

L’impegno e il sacrificio di medici, infermieri e operatori sanitari – donne e uomini – che hanno perso la vita in Italia per salvare migliaia di vite umane e combattere il Covid 19 avrà uno spazio speciale di ricordo perenne.

Nel primo chiostro, dove si affaccia la Cappella Pazzi, verrà realizzato un monumento dedicato ai 172 medici, ai 40 infermieri e a tutti gli operatori sanitari rimasti vittima della pandemia nell’esercizio della loro missione professionale