histats.com

Medici dell’Emergenza offendono Infermieri sul Web: ora basta!

Medici dell’Emergenza offendono Infermieri sul Web: ora basta!

Interviene il presidente dell’Ordine degli Infermieri di Messina, Antonio Trino, che scrive all’Ordine dei Medici della sua provincia. La risposta dell’OMCeO è imbarazzante.

E’ guerra di principio e di rispetto tra l’Ordine degli Infermieri (OPI) di Messina e l’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatrici (OMCeO) della provincia. Lo si capisce chiaramente da quello che sta accadendo nelle ultime ore sui social e sul web. Antonio Trino, presidente OPI messinese, ha postato un video dove dice basta alle offese gratuite nei confronti dei suoi iscritti.

Trino, dopo segnalazione di alcuni Infermieri iscritti al suo Ordine, ha scritto al Direttore Generale A.O. Papardo, al Direttore Generale ASP Messina, al Presidente Ordine dei Medici di Messina e al Responsabile SEUS 118 di Palermo. Lo stesso ha poi postato un video che ha chiarito ancor più la questione, ribadendo rispetto per la Professione Infermieristica.

Ecco il contenuto della sua missiva:

Oggetto: riscontro nota assunta al ns prot. n. 1624/19 “Attacchi via Web”.

Antonio Trino, presidente Ordine Infermieri Messina.
Antonio Trino, presidente Ordine Infermieri Messina.

Riceviamo a mezzo PEC la nota in oggetto specificata, nella quale ci viene segnalato dagli infermieri, sottoscrittori della stessa, un comportamento assolutamente disdicevole da parte di alcuni medici ed autisti soccoritori.

Stando a quanto leggiamo nella suddetta nota e nell’allegata documentazione, riteniamo intollerabile che vengano scritte sui social certe affermazioni da parte di professionisti e comunque dipendenti pubblici o esercenti un pubblico servizio.

L’esagerato utilizzo dei social sta diventando una vera e propria piaga, un luogo dove esternare le proprie lamentele, dimenticando che chi legge non sono solamente coloro i quali sarebbero i destinatari, ma anche i cittadini comuni, i quali, nella qualità di utenti, perdono fiducia nel servizio pubblico.

Vorremmo ricordare che il reato di diffamazione a mezzo stampa è perseguito penalmente ed è esteso anche ai social, per cui invito, nell’interesse innanzitutto degli utenti che tutti noi tuteliamo a vario titolo nelle reciproche qualità,  di intraprendere le azioni repressive di simili atteggiamenti nei confronti di chi li ha poste in essere.

Si rimane in attesa di cortese riscontro e si coglie l’occasione per porgere distinti saluti.

Antonio Trino, Presidente Ordine Infermieri Messina

* * *

La risposta del Presidente dell’Ordine dei Medici di Messina è imbarazzante: “dire scarso non è imbarazzante e poi non si riferivano a tutti gli Infermieri, ma ad alcuni del 118”.

“Dagli elementi in mio possesso ho la sensazione che si tratti di un’esagerazione”. Così Giacomo Caudo, presidente dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Messina spiega che, ad oggi, non assumerà provvedimenti sanzionatori nei confronti di iscritti che via web avrebbero attaccato gli infermieri del 118.

Giacomo Caudo, presidente Ordine Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Messina.
Giacomo Caudo, presidente Ordine Medici Chirurghi ed Odontoiatri di Messina.

“Mi è pervenuta questa lettera dell’Ordine degli Infermieri di Messina in cui si sostengono offese lesive lanciate via social. – spiega Caudo agli organi di informazione – E’ chiaro che se le accuse dovessero essere confermate da offese la questione non si può censurare, a me sembra che in questa vicenda sia tutto da verificare almeno secondo i documenti che in questo momento ho tra le mani, ho ricevuto una lettera con una fotocopia poco leggibile in cui si leggono attacchi non alla categoria degli infermieri ma a infermieri della Centrale operativa del 118 e non mi sembra siano offese ma critiche, quante volte vengono criticati medici e strutture sanitarie per presunti casi di malasanità? Ritengo che un conto siano le critiche e un altro gli insulti, senza entrare nel merito e ripeto secondo ciò di cui sono a conoscenza pare che medici del 118 e altre figure professionali impegnate in quella struttura abbiano definito scarsi gli infermieri della Centrale operativa di Messina e non degli altri punti della provincia, è una critica”.

Redazione AssoCareNews.it

Redazione di AssoCareNews.it

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394