histats.com
domenica, Febbraio 25, 2024
HomeInfermieriMaria, OSS: "ecco le peggiori frasi dette da Infermieri che non conoscono...

Maria, OSS: “ecco le peggiori frasi dette da Infermieri che non conoscono il ruolo dell’Operatore Socio Sanitario”.

Pubblicità

Quando gli Infermieri non conoscono o non riconoscono il ruolo degli OSS vengono fuori frasi esilaranti durante l’attività d’équipe.

Buonasera Direttore,

sono Maria, sono una OSS e sono felice di poter affermare che è meraviglioso poter osservare dal basso della mia presunta ignoranza, insinuata da terzi, dinamiche così discordanti fra dottrina e realtà.

E’ fantastico come alcuni non si rendano conto che tu OSS, ti accorga benissimo delle minacce celate dietro ad un “suggerimento” piuttosto che delle accuse insinuate con il termine “chiarimento”.

E’ stato esilarante anche ascoltare l’utilizzo del termine “sottomesso”, ritenuto impropriamente sinonimo di “supporto”.

Anche l’affermazione: “Fai così perché lo dico io che sono un tuo superiore, punto e basta!”, atta a privarti di una possibilità di esprimerti, non è male.

Se poi vogliamo aggiungere anche l’utilizzo improprio della figura SOCIO SANITARIO dell’o.s.s. e frasi simpatiche, il racconto diventa un vero spasso:

  • “Il frigo ad uso esclusivo di tutto il personale di reparto lo deve pulire l’OSS, chi altrimenti?”;
  • “Le divise che alcuni colleghi lasciano in reparto perché non hanno voglia di andare nello spogliatoio loro assegnato dall’Azienda, devono essere smaltite dall’OSS, da chi se no?”;
  • “OSS recuperami qualcosa da mangiare che ho fame”;
  • “OSS pulisci il pavimento che ho fatto cadere questo!”;
  • “OSS portami in laboratorio analisi, questi miei esami personali e privati”;
  • “Non so usare questo macchinario perché non mi è stato fatto fare alcun corso. Risposta: guardati un video su Youtube”;
  • “Questa pratica al corso OSS non mi è stata spiegata perché non è competenza dell’Operatorie Socio Sanitario. Fa niente, vieni che te la spiego io e poi agisci”;
  • “Dai questo farmaco al paziente mentre gli dai da mangiare”;
  • “Aiutami a preparare il Propofol. Ma non posso sono una OSS. Ma sei sicura?”;

ed altre.

Se esterni il tuo dissenso ottieni due risposte: “Abbiamo sempre fatto così” oppure “Eh Eh Eh … sei poco collaborante”.

Siamo nel 2022, siamo OPERATORI SOCIO SANITARI e lavoriamo per il benessere dei pazienti, cooperiamo, collaboriamo e operiamo in un gruppo di lavoro, nel rispetto dell’Azienda che ci ha assunti.

Ognuno di noi è dotato di una propria intelligenza che ci permette di osservare, apprendere e fare scelte consapevoli.

Non siamo schiavi di nessuno!

Il Sistema Sanitario ha bisogno di noi!

Siamo Professionisti e Persone come tutti gli altri e meritiamo rispetto!!!

Maria, OSS

RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394