histats.com
giovedì, Giugno 30, 2022
HomeInfermieriMaria, Infermiera: "a 60 anni costretta a subire le angherie di una...

Maria, Infermiera: “a 60 anni costretta a subire le angherie di una dirigente che per giunta è una OSS”.

Pubblicità

La storia Maria, Infermiera, mette i brividi: “a 60 anni costretta a subire le angherie di una dirigente che per giunta è una OSS”.

Egr. Direttore,

La sgusciate tempo e so quanto ci mette nel suo lavoro per dare spazio a chi come me altrimenti non ne avrebbe. Lavoro da 22 anni in una Azienda Servizi alla Persona in Lombardia. Per 11 anni ho ricoperto il ruolo di coordinatrice infermieristica. Questo fino al 2021, quando con una scusa banale non mi hanno permesso di partecipare all’ultimo concorso interno, quello che mi avrebbe consentito di confermare il mio ruolo di coordinamento.

La nostra è una piccola realtà con 10 Infermieri. Gestiamo 95 pazienti in RSA è 25 in comunità alloggio.

Nel 2019 è arrivata un azienda una collega fuori di testa. In pochi mesi ha distrutto quello che di buono avevamo creato in dieci anni di sacrifici.

Gli infermieri nella nostra ASP erano tenuti fortemente in considerazione è facevano veramente questo lavoro. Mai sono stati confusi con gli Operatori Socio Sanitari, che a loro volta hanno sempre svolto i loro compiti con impeccabile professionalità.

Questa collega ha portato odio e zizzania nel gruppo degli Infermieri, finendo per diventare paradossalmente il punto di riferimento della nostra coordinatrice, una OSS sindacalista che è riuscita ad avere un ruolo dirigenziale non certo per meriti, ma per pressioni e conoscenze politiche.

Fatto sta nel 2021 non mi è stato permesso di partecipare alla selezione per il rinnovo del Coordinamento degli Infermieri (volgarmente detto RAS, ovvero responsabile delle attività sanitarie). Mi è stato propinato un mese prima un richiamo scritto direttamente in PEC, che per giunta ho letto per caso solo dopo aver presentato la domanda di partecipazione al concorso, così come prescritto dal bando apposito.

Alla presentazione della domanda la doccia fredda: “ha letto il bando? Lei non può partecipare perché negli ultimi due anni ha ricevuto un richiamo disciplinare”.

Apriti cielo, mi è caduto il mondo addosso. Sono rimasta in silenzio e sono andata via. A casa ho pianto come una bambina.

Umiliata da una OSS che fa la dirigente solo perché sindacalista e politica.

Nelle ASP, come nelle RSA e nelle case di riposo accade questo tra l’indifferenza generale. Ho segnalato la questione al mio Ordine delle Professioni Infermieristiche, ma mi è stato risposte picche. Ancora più deludente l’appoggio richiesto al sindacato.

Che dire. Sono tornata a fare l’infermiera, fiera di esserlo, ma delusa dalla vita e da istituzioni che dovrebbero tutelare la dignità della nostra professione, ma che in realtà sono complici dei nostri aguzzini.

Ah, indovinate chi ha vinto la selezione e chi è la nuova Coordinatrice degli Infermieri?

Grazie Direttore, le chiedo solo l’anonimato. Buon lavoro.

Maria F., Infermiera ed ex-Coordinatrice Infermieritica

Redazione AssoCareNews.it
Redazione di AssoCareNews.it
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394