histats.com
venerdì, Luglio 1, 2022
HomeInfermieriLa Leadership in Sanità.

La Leadership in Sanità.

Pubblicità

L’assistenza sanitaria sta cambiando continuamente in modo dinamico. La recessione economica e i problemi con il reclutamento dei professionisti, la fidelizzazione del personale, la creazione di ambienti di lavoro salubri e una crescente domanda di orientamento al cliente, pongono sfide per il lavoro dei dirigenti infermieristici.

E’ necessaria una maggiore esperienza nella gestione per rispondere a questi problemi. Anche se la gestione del cambiamento può essere considerata come un’attività manageriale da eseguire sulla base di un piano ben studiato, organizzato, diretto e controllato, non si può non sottolineare come esso richieda anche una leadership efficace per introdurre e consolidare il cambiamento con successo.

Un’area essenziale delle capacità di gestione del manager infermieristico è l’uso di diversi stili di leadership .Gli stili di leadership possono essere visti come diverse combinazioni di compiti e comportamenti di transazione che influenzano le persone nel raggiungimento degli obiettivi. Studi precedenti indicano che lo stile di leadership efficace del manager infermieristico è affiliato alla fidelizzazione del personale, al clima dell’unità di lavoro, alla soddisfazione sul lavoro degli infermieri, all’impegno degli infermieri e alla soddisfazione del paziente.

Lo stile di leadership trasformazionale e la leadership transazionale aiutano a rispondere a questi problemi. La leadership trasformazionale si riferisce alle capacità del leader di influenzare gli altri verso il raggiungimento degli obiettivi cambiando le convinzioni, i valori e i bisogni dei seguaci. La leadership transazionale integra e migliora gli effetti dei risultati della leadership trasformazionale.

Anche i dirigenti infermieristici devono essere pronti ad osservare il proprio comportamento e i loro effetti sull’unità di lavoro ,di conseguenza, i dipendenti possono adattarsi a uno stile di leadership migliore.Questi tipi di abilità sono legati all’intelligenza emotiva (EI) del manager.
EI è una capacità di guidare noi stessi e le nostre relazioni in modo efficace .È stata definita come la capacità di osservare i sentimenti e le emozioni proprie e altrui, di discriminare tra di loro e di utilizzare queste informazioni per dirigere il proprio pensiero e le proprie azioni .L’EI è composta da competenza personale e competenza sociale.

L’autoconsapevolezza e l’autogestione sono riflessi della competenza personale, influenzando il modo in cui il leader si gestisce.La consapevolezza sociale e la gestione delle relazioni riflettono la competenza sociale, che influenza il modo in cui il leader gestisce le relazioni con gli altri.

Il comportamento dei leader emotivamente intelligenti, stimola anche la creatività dei loro dipendenti. Golem et al. hanno identificato stili visionario, di coaching, di affiliazione e democratici come stili risonanti e stili di comando e di comando come stili di leadership dissonanti.La maggior parte dei leader usa stili di leadership sia risonanti che dissonanti. Lo stile di leadership del manager infermieristico influisce sulla soddisfazione e sull’impegno al lavoro dei dipendenti.Si ritiene che l’equità e la fiducia del manager infermieristico nei dipendenti ne promuova la motivazione e la partecipazione al lavoro.

È importante che i dipendenti abbiano la possibilità di sviluppare le proprie capacità professionali.Lo stile di leadership contribuisce alla soddisfazione sul lavoro quando il manager infermieristico ha le capacità per prevenire e risolvere i conflitti. Le capacità del manager infermieristico di guidare l’unità di lavoro e motivare le persone influiscono sul successo dell’unità di lavoro.

Spesso deve chiedere risorse adeguate.È importante che ci siano abbastanza dipendenti formati e che i dipendenti conoscano e siano responsabili delle loro aree di responsabilità.

I supervisori hanno sottolineato l’influenza dello stile di leadership sull’efficienza e sull’economia, perché la fluidità del funzionamento ha un impatto sulla quantità di denaro speso.L’influenza del manager dell’infermiere nello sviluppo e nella modifica dell’operazione è molto importante.È importante che anche i dipendenti abbiano la possibilità di prendere parte al lavoro di sviluppo.Lo stile di leadership del manager dell’infermiere può promuovere o ostacolare lo sviluppo nell’unità di lavoro. il clima organizzativo, la soddisfazione e l’impegno sul lavoro del personale, l’attività operativa e di sviluppo dell’unità di lavoro e la cooperazione influenzano il modo in cui l’assistenza al paziente ha successo e il modo in cui un paziente vive l’assistenza che riceve.Lo stile di leadership ha un effetto sulla soddisfazione del paziente e sulla qualità dell’assistenza.

Se il valore fondamentale del manager infermieristico è una buona cura del paziente, ciò influenza in molti modi il suo stile di leadership e il modo in cui organizza le cose nell’unità di lavoro. L’assistenza sanitaria sta affrontando nuove sfide sempre crescenti alle quali deve reagire rapidamente.È importante per le organizzazioni sanitarie fare piani a lungo termine e prepararsi per il futuro prestando attenzione ai bisogni degli abitanti e alle risorse necessarie.La visione è anche alla base degli obiettivi dell’unità di lavoro.La conoscenza della scienza e della pratica infermieristica offre ai manager infermieri gli strumenti per utilizzare uno stile di leadership visionario e fare progetti per il futuro.

Morjikian et al.ha affermato che la comunicazione di piani, obiettivi e strategie futuri è importante tra il manager dell’infermiere e i dipendenti.

È importante fornire informazioni sulla visione e spiegarla regolarmente ai dipendenti, perché a volte i dipendenti dimenticano lo scopo del loro lavoro e il loro stile di lavoro non è appropriato.Quando i manager infermieristici lavorano in questo modo, svolgono anche una leadership trasformativa.

Come conseguenza della globalizzazione, sia i dipendenti che i pazienti provengono da molte culture diverse.Il loro comportamento e le abitudini per esprimere i propri bisogni variano.Uno stile di leadership di affiliazione con accettazione della differenza potrebbe essere adatto per l’unità di lavoro multiculturale.È una sfida per il manager ascoltare con sensibilità e considerare le esigenze personali dei dipendenti in modo individuale e allo stesso tempo oggettivo, senza dimenticare l’uguaglianza dei dipendenti.Ciò richiede un infermiere emotivamente intelligente . La base dello stile di leadership potrebbe essere il supporto del benessere e della soddisfazione sul lavoro dei dipendenti. Come sostiene Kenmore, se un manager infermiere è troppo preoccupato di creare armonia, può portare all’evasione dei problemi.

Lo stile di leadership democratico ha promosso l’impegno dei dipendenti al lavoro .È importante che i dipendenti possano esprimere le proprie opinioni e prendere parte al processo decisionale.

Uno stile di leadership imponente impedisce l’empowerment degli infermieri, perché non hanno possibilità di partecipare alla pianificazione del lavoro .Tuttavia, ci sono situazioni in cui uno stile di leadership imponente è appropriato.

Secondo Huston, le competenze essenziali del manager infermieristico per il futuro includono la capacità di creare una cultura organizzativa che combini assistenza sanitaria di alta qualità e sicurezza del paziente/dipendente e capacità di collaborazione e team building altamente sviluppate.

Un manager infermiere ha un ruolo importante nella guida dell’unità di lavoro nel suo insieme.Un’unità di lavoro è vista come un riflesso del manager infermieristico.
Secondo Rosengren et al., gli infermieri hanno riferito che la leadership infermieristica era considerata “presente e disponibile nel lavoro quotidiano”, “facilita il riconoscimento professionale”, “supporta la pratica infermieristica” e “migliora l’assistenza sia come squadra che come individui”.Un infermiere manager con uno stile di leadership emotivamente intelligente crea un clima di lavoro favorevole caratterizzato da innovazione, resilienza e cambiamento.

I dirigenti infermieristici devono essere flessibili nei cambiamenti che hanno avviato direttamente o dai quali sono stati influenzati indirettamente. Lo stile di leadership influenza il clima organizzativo e il modo in cui le informazioni vengono fornite e comunicate e come vengono discusse le questioni del giorno. Lo stile di leadership del manager dell’infermiere influisce sulla soddisfazione e sull’impegno lavorativo del personale.Si percepisce che la fiducia del manager infermieristico nei dipendenti ne promuove la motivazione e la partecipazione al lavoro.

Way et al. hanno scoperto che la fiducia e la soddisfazione sul lavoro sono forti legami con un maggiore impegno e intenzione di continuare a lavorare.Gli infermieri manager creano i presupposti di base per l’operazione e per il lavoro di sviluppo.

Il Leader incoraggia i dipendenti a sviluppare gli obiettivi e e pianifica il progetto per raggiungerli.

In questo modo influenza lo sviluppo professionale del personale . Le loro capacità di costruire legami e cercare relazioni reciprocamente vantaggiose, influiscono sulla cooperazione nell’unità di lavoro e intorno ad essa.

D’altra parte, non esiste uno e solo uno stile di leadership corretto; lo stesso risultato può essere ottenuto in diversi modi. Un manager che ha la capacità di riflettere sul proprio comportamento, cioè che ha un’elevata IE, è più in grado di regolare e valutare il proprio stile di leadership con diversi dipendenti in diverse situazioni. Lo stile di leadership influenza la cura del paziente e la sua qualità almeno indirettamente. Un infermiere manager ha un ruolo significativo nell’utilizzo di uno stile di leadership che promuova una buona cura del paziente.Gli infermieri manager dovrebbero considerare il loro stile di leadership in base ai dipendenti, alle situazione e agli obiettivi dell’organizzazione da raggiungere .Insieme alle organizzazioni sanitarie, i programmi di educazione infermieristica dovrebbero includere la formazione dei dirigenti infermieristici per migliorare la loro auto riflessione, attraverso la quale sono più in grado di variare il loro stile di leadership.

I leader del domani si troverà ad affrontare alcuni compiti tra cui:

  • recuperare le relazioni basate su empatia e fiducia;
  • vincere la sfida delle resistenze al cambiamento;
  • comunicare in maniera efficiente ed efficace le necessarie trasformazioni socio-culturali interne all’organizzazioni.

L’empatia, così come la capacità di creare fiducia, però non possono essere interpretate esclusivamente come fattori necessari per creare una relazione di lavoro finalizzata a rendere efficiente e produttivo il lavoratore, bensì si devono configurare come strumenti del leader finalizzati alla creazione di aziende e realtà organizzative improntate su forti valori inclusivi, valorizzando il ruolo sociale delle realtà stesse Per maturare un certo grado di attenzione ed empatia, nonché per stabilire rapporti basati sulla fiducia e la responsabilità individuale, il leader deve senza dubbio avere la capacità di essere al contempo presente, ma mai invadente. Il leader deve avere quindi la capacità di inventare e reinventare, ripartendo sempre però dal sostegno dell’azienda, delle relazioni costruite nel tempo e del know how dei collaboratori e abbandonando invece tutti quei fattori che si pongano come una zavorra nelle proprie scelte.

Per questo motivo il leader del futuro dovrà essere in grado di far coesistere la propria natura curiosa, che ne determina la costante attenzione volta a capire cosa stia succedendo internamente ed esternamente alla propria realtà, con doti più spiccatamente manageriali, che gli consentano di prendere le proprie decisioni sulla base di un’attenta valutazione delle competenze distintive della propria organizzazione e degli elementi di potenziale cambiamento su cui si è scelto di investire.

La comunicazione, come la capacità di ascolto e quella empatica, vengono identificate dai leader, così come dalla letteratura scientifica, come caratteristiche imprescindibili per i leader che intendano agire in questo senso e che abbiano come obiettivo il benessere dell’organizzazione.L’autorevolezza dell’operato di un leader non è funzione esclusiva dei risultati ottenuti o del ruolo gerarchico bensì si configura, in maniera sempre più chiara, come il risultato di un mix di competenze di cui la componente soft assume una rilevanza sempre maggiore con la flessibilità, la creatività, l’empatia, l’ascolto attivo e la comunicazione che vengono identificate come le skill che, maggiormente, contraddistingueranno i leader vincenti del futuro.

Dott.ssa Monica Cardellicchiohttps://www.assocarenews.it/
Laurea magistrale in Scienze Infermieristiche ed Osteriche Master di I livello in Management e coordinamento delle professioni sanitarie Master di I livello in Wound Care basato su prove di efficacia Master di II livello in Management delle Aziende Sanitarie Professore a contratto presso il Policlinico di Bari della Laurea Magistrale in Scienze Infermieristiche ed Osteriche e della Laurea in Infermieristica . Segretaria della Commissione dell' albo dell' OPI di Taranto
RELATED ARTICLES

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394