Infermieri: Vincenzo De Luca, si a nuove assunzioni, ma con salto culturale

Infermieri: Vincenzo De Luca, si a nuove assunzioni, ma con salto culturale.
Infermieri: Vincenzo De Luca, si a nuove assunzioni, ma con salto culturale.

Il Governatore sposa la Professione Infermieristica

Il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, esponente del Partito Democratico è dalla parte degli Infermieri e degli Infermieri Pediatrici. E’ quanto emerso a Napoli nei giorni scorsi al termine di una importante conferenza su tema La Scienza del caring, la teoria dello human caring e la salute della persona nella sua interezza. L’evento, come noto, è stato organizzato dall’Ordine delle Professioni Infermieristiche (OPI) partenopeo in collaborazione con la Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università Federico II e l’Azienda ospedaliero-universitaria “Federico II”.

De Luca in maniera chiara ha dato grandi segnali di apertura nei confronti della Professione Infermieristica, per le nuove competenze acquisite, per la necessità di essere socialmente riconosciuti, per l’obbligo di tutela relativamente a ripetuti fenomeni di violenza soprattutto nelle aree dell’emergenza/urgenza.

A chiedere lumi sulla volontà politica del suo governo regionale di valorizzare gli Infermieri e gli Infermieri Pediatrici sono stati Ciro Carbone e Teresa Rea, rispettivamente presidente e vice-presidente dell’OPI di Napoli.

L’esponente del PD ha affacciato la possibilità/necessità di rivedere la “questione infermieristica” dopo decenni di veri e propri disastri nel campo sanitario e socio-sanitario. L’Ospedale, il territorio e gli ambiti decisionali della politica che contano meritano professionisti preparati e riconosciuti come tali, “da tempo ingiustamente emarginati”. Per questo, però, è necessario “un salto di qualità, basta piangersi addosso”.

Gli Infermieri devono sorreggersi in tutte le loro attività su verità scientifiche, non sulle improvvisazioni. Servono nuove assunzioni nel campo sanitario e socio-sanitario – conclude De Luca – e soprattutto più sicurezza, soprattutto dopo gli ultimi episodi di cronaca.

Carbone e Rea non hanno potuto fare altro che ringraziare.

Potrebbe interessarti...