Pubblicità

Lettera aperta agli Italiani degli Infermieri, degli OSS, dei Professioni Sanitarie e del personale di supporto delle Case Protette e RSA: “noi i veri eroi che abbiamo tenuto a bada il Coronavirus”.

Sono stati dimenticati da tutti, offesi, derisi, trattati come operatori di serie B. Sono Infermieri, Operatori Socio Sanitari, Professionisti Sanitari e personale di supporto delle Case Protette e delle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA). Non ci stanno ad essere trattati come professionisti “inferiori” e cercano di reagire attraverso una lettera agli Italiani che sta facendo il giro del web e dei social-network.

Ve la riproponiamo qui in basso, con l’intento di farvi scoprire uno spaccato dell’assistenza che tutti fanno finta di non vedere e sulla quale si regge oggi l’intero Sistema Sanitario Nazionale. Sono operatori che sono scesi in campo contro il Coronavirus senza scudi, minacciati si essere ripresi disciplinarmente se indossavano mascherine e DPI, sottopagati e precari perenni.

Ecco cosa scrivono:

Un plauso grandissimo a questi eroi, veri eroi!