Pubblicità

Infermieri, Medici, OSS e professionisti sanitari in generale: la crisi da Coronavirus sta portando tantissimi elogi ma occorre stare attenti a non cadere nella trappola del narcisismo!

Il personale sanitario nel suo complesso ( medici, infermieri, oss, tecnici) è in questo periodo di emergenza sanitaria per il Coronavirus oggetto di comportamenti caratterizzati da idolatria da parte dei media e della politica nel suo complesso.

Non ho ricordo di un simile fenomeno da molto tempo, se non per lo stesso atteggiamento riscontrato verso le forze dell’ordine in diversi momenti storici. Ritengo fondamentale non cadere nella “trappola della seduzione narcisistica” agita nei confronti del nostro operato.

L’idolatria è una difesa patologica mentre al contrario dobbiamo tenere alti i riflettori sui bisogni reali del personale sanitario e delle sue criticità nel rispetto della categoria e soprattutto dell’ utenza ( come il mancato rinnovo del contratto, la destinazione dei premi produzione solo alla dirigenza e non al personale del comparto e la carenza reale dei DPI).

Apprezziamo il riconoscimento conferitoci in questo momento storico di emergenza sanitaria senza precedenti ma chiediamo coerenza negli aspetti concreti di questo atteggiamento, affinché il tutto non resti solo un terribile abbaglio.