Infermieri e aggressioni: OPI di Genova presenta poster rivolto ai Cittadini

Infermieri e aggressioni: OPI di Genova presenta poter rivolto ai Cittadini.
Infermieri e aggressioni: OPI di Genova presenta poter rivolto ai Cittadini.

E’ giunto il momento di dire stop alle violenze

Fermati, rispettaci, siamo qui per te!“, è il messaggio lanciato dai colleghi dell’Ordine Professioni Infermieristiche di Genova per dire basta alla violenza nei confronti degli operatori sanitari. I maggiori episodi di aggressione si sono verificati finora in Liguria e nel resto d’Italia soprattutto contro coloro che lavorano in prima linea: nei Pronto Soccorso, sui mezzi del 118, negli ambulatori, nei servizi psichiatrici e nei servizi carcerari.

L’iniziativa, come accennavamo, è stata insistentemente voluta dall’OPI genovese e vede il patrocinio della Regione Liguria.

L’iniziativa dell’OPI per dire basta alle aggressioni

L’OPI, presieduta da Carmelo Gagliano, ha pensato di realizzare una apposita campagna di sensibilizzazione “contro le aggressioni a danno degli Infermieri” e perché no ai danni di tutti coloro che orbitano attorno all’assistenza, sia essi professionisti sanitari o professionisti socio-sanitari o semplici volontari.  

Il messaggio inviato attraverso il poster qui in alto è chiaro ed è rivolto al Cittadino, ai suoi Parenti e a tutti coloro che si rivolgono ai servizi di assistenza e cura:

“Fermati!!! Perché aggredirci? Noi stiamo lavorando per Te in un momento difficile della tua vita. Rispettaci. Rispetterai Te stesso”.

Messaggio chiarissimo!

Potrebbe interessarti...