Il Coordinamento Nazionale Caposala e Coordinatori Infermieristici chiede di rivedere pre-accordo Contratto Infermieri.
Il Coordinamento Nazionale Caposala e Coordinatori Infermieristici chiede di rivedere pre-accordo Contratto Infermieri.
Pubblicità

Arriva uno studio internazionale sui Coordinatori Infermieristici. Alvisa Palese presenta il NM4SAFETY, studio finalizzato a rafforzare le conoscenze e le competenze nell’ambiente di cura.

Completata la prima fase dello studio NM4SAFETY (Strengthening knowledge and competencies of nurse managers for to care environment) relativo al rafforzamento delle conoscenze e delle competenze dei Coordinatori Infermieristici sull’assistenza e sui luoghi di cura. Il “leaflet” odierno è stato presentato in anteprima ad AssoCareNews.it dalla docente universitaria Alvisa Palese (Università degli Studi di Udine) e dai tanti colleghi che hanno lavorato al progetto.

Lo studio, realizzato dall’UniUD in collaborazione con altri Paesi esteri quali Germania, Cipro e Svizzera, si sviluppa nell’ambito di un progetto Erasmus+ e ha come obiettivo il tentativo di rafforzare le competenze dei Coordinatori Infermieristici per prevenire e ridurre le missed nursing care.

Alvisa Palese, docente universitaria UniUD.
Alvisa Palese, docente universitaria UniUD.

L’obiettivo di NM4SAFETY.

Rafforzare le competenze dei coordinatori infermieristici per migliorare la sicurezza dell’assistenza.

Il contesto.

La tutela dei pazienti è un principio fondamentale della sicurezza sanitaria: malgrado la sua rilevanza, le evidenze suggeriscono che un significativo numero di persone subisce lesioni
involontarie durante l’assistenza infermieristica.

Tra le potenziali conseguenze sono state documentate:

  1. disabilità;
  2. aumento della durata degenza ospedaliera;
  3. in alcuni casi, anche morte.

È necessario intervenire supportando i coordinatori infermieristici e gli infermieri che rappresentano il più grande gruppo di operatori sanitari e svolgono un ruolo essenziale nella cura e sicurezza del paziente.

La sfida.

Ridurre/prevenire la perdita delle cure, gli errori di omissione e il razionamento inappropriato dell’assistenza, migliorando la qualità dell’ambiente di lavoro infermieristico.

Target Group: Coordinatori Infermieri.

Figure centrali per la sicurezza del paziente che necessitano di una vasta gamma di conoscenze e competenze, capaci di creare un ambiente di lavoro sicuro in cui le migliori pratiche di pianificazione e sviluppo delle risorse umane, leadership, tecniche di lavoro in squadra e gestione efficace dei cambiamenti, possano essere applicate.

Scaricate lo studio in formato PDF: LINK

Leggi anche:

Rationing – Missed care: un problema internazionale e multidimensionale

Il Paradigma dell’Infermieristica: la visione di Alvisa Palese

Missed Nursing Care: la mancata attuazione piano assistenziale genera conseguenze!