Infermieri aggrediti a Milano in Pronto Soccorso: protesta la FIALS.

Mancano Infermieri, Oss e Professionisti Sanitari: FIALS protesta.

? Leggi La FIALS Area Metropolitana di Milano protesta per l’ennesimo atto di violenza nei confronti di Infermieri in attività presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale “Sacco”. Scende in campo Vincenzo De Martino.

Ennesimo episodio di violenza verso gli infermieri del pronto soccorso dell’Ospedale Luigi Sacco di Milano accaduto nella serata del 22 agosto , dove due uomini in evidente stato di alterazione psico-fisica si sono scagliati con una serie di insulti verso gli infermieri presenti in turno. I due non soddisfatti hanno pensato bene di recarsi nel parcheggio auto interno dell’ ospedale danneggiando le autovetture dei dipendenti presenti in turno.

“Questi episodi non sono nuovi nel pronto soccorso del Sacco già in precedenza il sindacato FIALS aveva più volte denunciato situazioni di criticità con conseguenti aggressioni verso gli infermieri del pronto soccorso , chiedendo a gran voce una postazione fissa di polizia h24” – spiega Vincenzo De Martino, segretario FIALS Area Metropolitana di Milano.

“Questa situazione rappresenta l’ennesimo atto di come la politica è le istituzioni non vogliano affrontare concretamente il problema , come organizzazione sindacale da tempo chiediamo maggiori tutele da un punto di vista legislativo per il personale sanitario, in modo particolare all’ Ospedale Sacco abbiamo chiesto ripetutamente una postazione fissa di polizia. – aggiunge – E’ impensabile che il personale sanitario che tra tante carenze organizzative e mille difficoltà debba anche sentirsi minacciato ed aggredito dagli utenti , addirittura subendo come in questo caso danni alle proprie autovetture”.

Il sindacato da subito ha inviato una lettera con richiesta di intervento urgente al questore di Milano con cui si è chiesto nuovamente l’installazione di una postazione fissa di polizia.

“Riteniamo doveroso evidenziare la nostra vicinanza al personale sanitario coinvolto , ribadendo la nostra disponibilità per ogni evenienza” – conclude De Martino.

Potrebbe interessarti...