Pubblicità

Un Infermiere e noto docente universitario è finito in rianimazione ed è stato intubato dopo l’aggravarsi delle sue condizioni cliniche a causa di una grave forma di Covid-19.

Aveva rifiutato il vaccino anti-Covid ed era uno dei principali attivisti no-vax. Ora la vita di Filippo Festini è appesa ad un filo. Per questioni di privacy non volevamo fare il suo nome, ma poi è balzato agli onori delle cronache. Questa vicenda ci deve far riflettere sulla necessità di una seria campagna informativa sull’immunizzazione in essere in Italia.

Finora troppe fakenews e troppi messaggi ambigui sul vaccino anti-Covid sono circolati e spesso senza filtro. Il collega era stato uno dei primi a dirsi contrario alla vaccinazione adducendo motivazioni del tutto personali, che tuttavia hanno creato un po’ di disorientamento anche nella classe infermieristica e sanitaria in generale.

Eravamo combattuti se dare o meno la notizia, alla fine abbiamo mediato e siamo usciti cercando di proteggere l’identità del soggetto interessato (anche se solo per poche ore) a cui facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione.

Quando uscirà da questo incubo, perché siamo convinti che ne uscirà, probabilmente rifletterà sulle sue parole e sulla sua scelta di non immunizzarsi.

3 COMMENTS

Comments are closed.