Infermiere donatore salva paziente: trapianto polmoni su 55enne riuscito.

Infermiere donatore salva paziente: trapianto polmoni su 55enne riuscito.

A donarlo il collega morto qualche giorno fa: Massimiliano Bombardieri.

L’Equipe del Policlinico San Matteo di Pavia pè in festa per un paziente salvato dalla morte certa grazie al dono d’organo di un Infermiere. Avevamo già scritto della morte del collega Massimiliano Bomardieri e della sua volontà di donare gli organi dopo la morte. Se n’è andato per una emorragia cerebrale non prevedibile. Ha lasciato la sua compagna, Infermeira di rianimazione, e tre figli. Anche dopo il trapasso terreno è riuscito a salvare una vita umana.

Il suo polmone è andato ad un 55enne di Savona, già in lista d’attesa per trapianto dovuto ad insufficienza respiratoria da Bronco Pneomopatia Cronica Ostruttiva (BPCO). Il trapianto è avvenuto durante le ultime festività pasquali presso la sala operatoria della Cardiochirurgia pavese. Ad eseguire l’intervento chirurgico i medici Stefano Polenghi e Andrea D’Armini. Assieme a loro altri chirurghi toracici, rianimatori e Infermieri.

Il gesto di Bombardieri è servito a salvare finora una persona, ma ne salverà altre nei prossimi giorni, visto che al suo decesso sono stati espiantati tutti gli organi, fatta eccezione per il cuore.

Potrebbe interessarti...