Pubblicità

Ordini Infermieristici: in questa emergenza Coronavirus l’osservazione porta alla possibile individuazione di 3 tipologie ben definite.

Coronavirus: Infermieri ed Infermieri Pediatrici italiani messi a dura prova da mesi. Ci sono tantissimi argomenti sul fuoco ma una condizione di sofferenza generale è il condimento per ognuno di essi.

Come si stanno muovendo gli Ordini Infermieristici?

Le normali gestioni ordinistiche stanno venendo appesantite oltremodo sia dall’enorme quantità di attività straordinarie che localmente si propongono, sia dalle necessità da parte degli iscritti (anch’esse amplificate dall’epidemia).

Quali soluzioni? Sono 3 le tipologie base di stili di rappresentanza e gestione diversi:

1. Silente.

Gli Ordini silenti sono quegli Ordini che vivono passivamente l’epidemia. Nessuna presa di posizione, nessun segno di contatto con gli iscritti se non quello di registrare le segnalazioni pervenute.

2. Rappresentativo.

Ordini rappresentativi sono quelli presieduti spesso da Infermieri attivi che sanno cosa vuol dire essere Infermieri. Gestiscono le segnalazioni, sviluppano e propongono soluzioni, fanno rete con altre istituzioni, enti, sindacati, associazioni. Non soltanto per onorare al meglio il ruolo di rappresentanza ma anche perchè non si scordano di portare soluzioni ai propri iscritti, indistintamente. Non si scordano di essere infermieri al servizio degli infermieri.

3. Iperaffaccendato / Auto Propagandistico.

Assomiglia al rappresentativo, ma in realtà il gran movimento prodotto è fine a sè stesso, nella maggior parte dei casi perfino sterile.

Si portano avanti soluzioni che risultano meravigliose per i comunicati stampa ma incoerenti e non aderenti ai bisogni degli iscritti. Si distinguono le segnalazioni “utili” da quelle che non porteranno benefici a posteriori.

Si riconoscono bene perchè i presidenti pensano già alle elezioni e promuovono senza tregua e ritegno il proprio nome, avvantaggiando l’io al noi. Di fatto il presidente… è il presidente e non un infermiere al servizio degli infermieri.

Le imminenti elezioni OPI.

In effetti le elezioni ci saranno e se è vero che ogni popolo ha il governo che merita, gli infermieri e gli infermieri pediatrici dovranno ragionare la propria preferenza anche in relazione a questa epidemia.

E voi cosa ne pensate? Scrivete a [email protected].