histats.com

Giornalista mobbizzata da Infermieri: ora scatta la querela e la richiesta di risarcimento danni psico-fisici.

Giornalista mobbizzata da Infermieri: ora scatta la querela e la richiesta di risarcimento danni psico-fisici.

? Leggi Circa un anno fa una nota giornalista professionista venne mobbizzata da due Infermieri. A distanza di tempo scatta la denuncia e la richiesta di indennizzo per danni psico-fisici dolosi.

Una giornalista professionista ha denunciato due Infermieri per procurato danno dopo essere stata mobbizzata per diversi mesi. I tre lavoravano assieme in una nota struttura che si occupava e si occupa di comunicazione e formazione sanitaria. Lei è stata licenziata in tronco e senza nessun preavviso dopo essere stata costretta a vessazioni e ad azioni mobbizzanti in apparenza senza motivi. Poi si è scoperto che i motivi c’erano tutti ed erano legati alla volontà di uno dei due di far carriera.

Essendo i fatti molto noti nell’ambito giornalistico-sanitario omettiamo i nomi dei soggetti interessati, ma non la storia che ha visto questa collega imbattersi contro un muro fatto di tanta idiozia e di tanto pressappochismo umano e professionale.

Ora, grazie anche alla testimonianza di una terza Infermiera (in possesso di screenshot e messaggi dei due), saranno i giudici a decidere cosa fare. A distanza di diversi mesi la donna ha avuto il coraggio di raccontare tutto al suo legale e si è rivolto ad una psicologa che la sta seguendo quotidianamente.

I due hanno tentato in tutti i modi di indurla alla dimissioni, ma lei non lo ha mai fatto. Anche perché vi era un chiaro interesse privato a prendere il suo posto da parte di uno dei due.

Vi terremo aggiornati sulla questione e vi diremo come andrà a finire.

A questa collega tutta la solidarietà della direzione e della redazione di AssoCareNews.it.

Redazione

Servizio Redazionale.

© 2019-2020 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2019 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Bologna.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Giulia De Francesco, Giovanni Maria Scupola, Ivan Santoro, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici PEC

Redazione Emilia Romagna: Viale Spadolini, 13 – Ravenna – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394