Telecamere in RSA: la Camera approva!
Pubblicità

Elezioni delle cariche dell’Ordine Infermieri Firenze e Pistoia: dopo la posizione del TAR, il caso arriva in Parlamento. L’on. Stefania Mammì chiede lumi al ministro Roberto Speranza.

Elezioni dell’Ordine Infermieri Firenze e Pistoia: la querelle arriva all’interrogazione in parlamento.

A prendere a cuore la democraticità del rinnovo delle cariche è l’On. Stefania Mammì (M5S) che pone un’interrogazione al Ministro della Salute Roberto Speranza.

L’evento è imbarazzante e aggiunge gravità alla situazione dopo che già il TAR aveva sospeso le elezioni negli scorsi giorni e dopo la prima presa di posizione della Federazione Nazionale degli Infermieri.

Questo il comunicato istituzionale dell’On. Stefania Mammì sugli eventi ultimi.

On. Stefania Mammì: “Se la ricostruzione dei fatti così come riportata sul sito di assocarenews.it, è precisa, chiedo al Ministro Speranza di indagare per assicurare il regolare e corretto svolgimento delle procedure di rinnovo degli organi direttivi dell’Ordine Provinciale Infermieristico di Firenze-Pistoia e, se necessario, oltre alla sospensione delle operazioni elettorali in corso, nominare una commissione straordinaria”.

Il Consiglio Direttivo dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Firenze-Pistoia, in data 9 settembre ha deliberato una modifica al regolamento elettorale della FNOPI.

La modifica prevede l’esclusione dalla competizione elettorale per il rinnovo dei consigli degli Ordini Provinciali Infermieristici delle liste che non possano candidare professionisti in una delle due Commissioni d’Albo (Infermieri ed Infermieri Pediatrici).​ Questo veniva deliberato solo due giorni prima del termine per la presentazione delle liste dei candidati alle elezioni​ per il rinnovo degli organi direttivi dell’OPI di Firenze e Pistoia, che si sarebbero dovute tenere proprio in questi giorni.​

La Direzione Generale delle Professioni Sanitarie e delle Risorse Umane del Servizio Sanitario Nazionale presso il Ministero della Salute, in data 11 settembre si pronunciava​ favorevolmente riguardo all’ammissione di liste senza Infermieri Pediatrici e in data 23 settembre il TAR Toscana sospendeva le operazioni elettorali.

On. Mammì: “Fra le liste presentate per le prossime elezioni volte al rinnovo degli organi direttivi dell’OPI di Firenze-Pistoia,​ vi è la lista “Ordine Cambia Stile”, i cui rappresentanti,​ stando alla ricostruzione dei fatti così come riportata sul sito​ assocarenews.it,sembrerebbe che, per via di un guasto alla casella di posta elettronica certificata dell’Ordine, non riuscivano a completare l’invio​ telematico delle candidature, dopo aver comunque trasmesso una prima comunicazione via pec, consegnata all’Ordine destinatario alle ore 11.28 del giorno 11 settembre,quindi prima del termine massimo di presentazione delle candidature. Al fine di completare la procedura i rappresentanti della citata​ lista si recavano personalmente presso gli uffici dell’OPI per il deposito cartaceo del plico, giungendo in sede prima della scadenza del termine, ma ottenendone​ la registrazione alle ore 12.01, ovvero un minuto oltre il tempo limite, veniva decretata l’esclusione del movimento dalla competizione elettorale.

La vigilanza sul corretto funzionamento dell’account di posta elettronica certificata dovrebbe spettare​ all’Ordine professionale, specie nel corso delle procedure elettorali, al fine di garantire lo svolgimento del corretto processo democratico di partecipazione alle consultazioni”.

Quasi 9000 infermieri iscritti all’Ordine Firenze Pistoia sono adesso in attesa della risposta del Ministero, della decisione definitiva del TAR e dei movimenti da parte della Federazione Nazione Infermieri, che tuttavia non può decidere sui singoli OPI e quindi può rispondere solo a dei pareri dei singoli gruppi.