Laurea Magistrale Infermieristica: io la scopa non la utilizzo, ma...
Laurea Magistrale Infermieristica: io la scopa non la utilizzo, ma...
Pubblicità

Riceviamo e pubblichiamo una richiesta di smentita e di non conformità alle direttive della FIALS di Napoli relativamente a presunte azioni di demansionamento del personale infermieristico.

Nella giornata di ieri la nostra testata ha ricevuto la nota di un delegato sindacale della FIALS, tale Lello Pavone, con cui si denunciava il presunto demansionamento del personale infermieristico in una nota azienda campana. Oggi riceviamo la nota della FIALS di Napoli che lo smentisce. Pubblichiamo la missiva così come ci è giunta, precisando che non abbiamo raccolto alcuna dichiarazione su social, bensì ricevuto un apposito comunicato stampa.

Sembra quasi che ci sia maretta all’interno del sindacato. In questa vicenda sono sempre gli Infermieri a rimetterci, in quanto costretti al demansionamento d’ufficio. Noi ovviamente abbiamo difeso, difendiamo e difenderemo sempre chi lavora.

La lettera della FIALS di Napoli.

Alla Testata Giornalistica On Line
ASSOCARENEWS.IT

Al Direttore Sanitario P.O. Pellegrini
Dr. M. Corvino
Azienda Sanitaria Locale Napoli 1 Centro

Oggetto: Precisazione posizione Fials su ipotesi di Demansionamento Infermieristico.

Questa O.S., venuta a conoscenza di un articolo sulle pagine on-line AssoCareNews.it, su una presunta presa di posizione della Fials Campana, in merito ad una nota interna al P.O. Pellegrini a firma del Direttore Sanitario, Dr. M. Corvino, circa una disposizione per la regolamentazione delle chiamate ai pochi Oss presenti di notte, e nei festivi, laddove sussistessero emergenze, vuole chiarire la sua reale posizione.

Non esiste nessuna Fials Campana, né altri livelli di tale O.S. che abbiano assunto un parere in merito alla nota in questione, e ciò che è riportato dall’ASSOCARENEWS.IT, è un libero pensiero di un delegato sindacale Fials del S.Paolo su un profilo social, e non una posizione ufficiale della sigla.

Nel merito, la nostra O.S. pur essendo attenta alla problematica del cosiddetto ”demansionamento”, è anche preoccupata se nel volerlo rimarcare a tutti i costi, anche quando ci sono condizioni che possono portare ad un’errata interpretazione del contendere della materia, possa diventare un boomerang sia per gli operatori che per l’utenza soprattutto.

E’ piuttosto da dire quanto siano da sottolineare le responsabilità delle Amministrazioni, che per anni hanno rimandato il problema dello sblocco del turn-over del personale Infermieristico e di Oss, per cui hanno fatto implodere le difficoltà assistenziali, in una totale confusione di ruoli e funzioni, per la carenza atavica degli organici.

Per cui esortiamo ad espletare nel più breve tempo possibile le immissioni in numero sufficiente di detto personale, per una nuova filosofia organizzativa, affinché si eliminino questi equivoci di funzioni, e che non continuino a ripercuotersi sulla fase assistenziale nella sua interezza. Distinti saluti.

I Responsabili Aziendali
Mario Marchetti
Antonio Ruggiano

Il Segretario Generale
Provincia di Napoli
Maraniello Roberto