histats.com
giovedì, Agosto 18, 2022
HomeIn evidenzaEmanuela, Infermiera: "altro che colpa del Super-OSS, siamo noi che non abbiamo...

Emanuela, Infermiera: “altro che colpa del Super-OSS, siamo noi che non abbiamo saputo sfruttare la formazione universitaria”.

Pubblicità

Ci scrive Emanuela Floris, Infermiera dal 2008: “solidale con Ezio; altro che colpa del Super-OSS, siamo noi che non abbiamo saputo sfruttare la formazione universitaria”.

Gentilissimo Direttore,

Le scrivo per esprimere piena solidarietà al collega Ezio che ci racconta con quanta frustrazione vada in pensione dopo anni di promesse.

Mi chiamo Emanuela, mi sono laureata nel 2008 e dopo 10 anni al nord sono tornata a casa al Sud. Sono d’accordo quasi su tutto tranne che su una cosa: non credo sia colpa dei sindacati, della politica che sicuramente ci sfrutta come animaletti in vetrina e poi ci abbandona, né probabilmente è colpa di una qualsiasi astratta realtà “superiore”. La colpa la do a noi infermieri che abbiamo bruciato tutte le nostre chance, ingessati un una progressione che sulla carta esiste ma che non abbiamo saputo gestire.

Siamo NOI che non abbiamo saputo sfruttare il percorso universitario a nostro favore, che ci facciamo bastare la buffonata di fregiarci del titolo di dottore. Noi che aspettiamo un riconoscimento che venga da fuori, dai medici per esempio e dagli oss ora. Noi che abbiamo usato la possibilità di avere una dirigenza infermieristica per soddisfare l’ego di pochi inadeguati dirigenti. Noi che sulla carta abbiamo autonomia ma sappiamo benissimo che persino il coordinatore deve essere gradito alla figura del direttore di struttura che nella nostra testa resta il “primario”.

Noi che non sappiamo curare i nostri giovani studenti, li riempiamo di nozioni, li abbandoniamo in corsia perché ci alleggeriscano dalle incombenze e poi ci lamentiamo se appena usciti dal corso di laurea vengono mandati in reparti ad alta specialità dove sono palesemente inadeguati ma formati sulla carta. E così si dedicano a pindarici voli universitari, preparati di tutto in teoria, capaci di fare poco o niente e non per loro responsabilità.

Lo stesso ordine, formato da persone che da tempo sono uscite dai reparti, che non ricordano nemmeno più il lavoro in corsia e che di certo se ne guardano bene dal tutelare la professione perché la loro progressione di carriera porta verso gli alti lidi del posto in Senato.

I Super-OSS esistono già. Occupano gli spazi che noi abbiamo lasciato vuoti. Desiderano che il loro lavoro venga riconosciuto. E noi forse dobbiamo imparare qualcosa.

Grazie.

Emanuela Floris, Infermiera

Leggi anche:

Ezio, Infermiere: “dopo 43 anni me ne vado in pensione deluso da questa professione; ormai ultimi nel SSN”.

Comitato di Redazione
Servizio Redazionale.
RELATED ARTICLES

2 Commenti

Comments are closed.

Novità

© 2021 Tutti i diritti sono riservati ad AssoCareINFormazione.it.

© 2021 ACN | Assocarenews.it

Associazione di promozione culturale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Felice La Riccia, Lorisa Katra, Michela Ciavarella, Michelarcangelo Orlando, Francesca Ricci, Gioacchino Costa.

Per contatti: WhatsApp > 3805851500 – Cellulare 3489869425 Scrivici

Redazione Puglia: Via Renato Guttuso, 4 – Rignano Garganico (FG) – Codice Fiscale: 91022150394

Redazione Toscana: Via Girolamo Fracastoro, 27 Firenze – Codice Fiscale: 91022150394