histats.com
lunedì, Maggio 20, 2024
HomeLibera ProfessioneEnpapi: cassa previdenzialeElezione vertici ENPAPI: cambia il regolamento, ecco gli Infermieri Liberi Professionisti che...

Elezione vertici ENPAPI: cambia il regolamento, ecco gli Infermieri Liberi Professionisti che possono candidarsi.

Pubblicità

Novità sulla Elezione dei nuovi vertici della cassa previdenziale ENPAPI: cambia il regolamento, ecco gli Infermieri Liberi Professionisti che possono candidarsi.

Il quotidiano AssoCareNews.it è riuscito ad avere in anteprima il possibile nuovo regolamento elettorale per il rinnovo dei vertici della cassa previdenziale degli Infermieri Liberi Professionisti ENPAPI, attualmente diretta da Luigi Baldini. Tante le novità emerse da una prima lettura e anche qualche perplessità.

Qualche giorno fa parlavamo del tentativo di scalata dell’Ente da parte di alcuni Infermieri Liberi Professionisti aderenti ad una associazione infermieristica toscana. Per questo servizio non è giunta ad oggi alcuna smentita.

Ora arriva la volta della bozza del regolamento elettorale. Andiamo a vedere quali sono le novità sostanziali.

Possono candidarsi gli Infermieri Liberi Professionisti che:

  • abbiano maturato una anzianità di almeno cinque periodi, continuativi ed effettivi, di annualità valide ai fini previdenziali per come certificate dall’Ufficio Previdenza dell’Ente;
  • siano in possesso, oltre al titolo accademico per esercitare la professione sanitaria di iscrizione anche di una laurea specialistica in materie giuridiche, economiche, gestionali;Ovvero, in alternativa a quanto previsto:
  • abbiano maturato requisiti di professionalità per aver svolto – a titolo oneroso e con compenso congruo rispetto all’incarico ricoperto – funzioni o compiti dirigenziali, consiliari, amministrativi o direttivi per uno o più periodi complessivamente non inferiori ad un triennio presso Istituzioni pubbliche o private;
  • integrate da un corso di formazione in tema di gestione di enti di previdenza erogato dalla struttura formativa Mefop (www.mefop.it) ovvero da altra struttura, di formazione superiore, riconosciuta ed accreditata da ENPAPI.

In caso di carenza dei requisiti poco fa descritti, sono candidabili coloro che:

  • abbiano superato, con profitto, un corso di specializzazione della durata di almeno 300 ore di formazione in tema di gestione di enti di previdenza erogato dalla struttura formativa Mefop (www.mefop.it) ovvero altra struttura, di formazione superiore, riconosciuta ed accreditata, a tal fine, da ENPAPI.

Per la sola carica a Presidente dell’Ente, oltre ai requisiti richiesti per qualsivoglia carica sociale di cui al precedente comma, è indispensabile il possesso dei requisiti stabiliti nel decreto ministeriale 11 giugno 2020, n. 108.

Possono accedere alla carica di Presidente o di Consigliere d’Amministrazione dell’Ente esclusivamente gli Iscritti di cui al comma primo dell’articolo 4 dello Statuto.

• Per coloro i quali abbiano già ricoperto cariche all’interno degli Organi dell’Ente il requisito di professionalità è soddisfatto previa partecipazione ad un corso di aggiornamento, della durata di almeno 20 ore di formazione, in tema di gestione di enti di previdenza erogato dalla struttura formativa Mefop (www.mefop.it) ovvero da altra struttura, di formazione superiore, riconosciuta ed accreditata, a tal fine, da ENPAPI.

Ai fini del presente articolo, per istituzioni private nelle quali si deve aver svolto – a titolo oneroso e con compenso congruo rispetto all’incarico ricoperto – funzioni o compiti dirigenziali, consiliari, amministrativi o direttivi si devono intendere organizzazioni, profit o non profit, aventi negli ultimi tre anni un volume d’affari medio di € 500.000,00, se profit, o una raccolta di contributi media, se non profit, pari ad almeno € 100.000,00.

I requisiti di cui al presente articolo devono essere posseduti alla data in cui sono indette le elezioni.

Alcune considerazioni.

Al momento il Regolamento Elettorale è solo nella fase della bozza, ma potrebbe essere approvato con delle sostanziali modifiche.

Esso recepisce e mette in atto alcuni criteri previsti nel citato DM 108/2020, anche se nella sua applicazione pare piuttosto aleatorio e approssimativo, soprattutto per ciò che concerne i percorsi formativi proposti.

Allo stesso modo sembrano disattesi i suggerimenti dell’ex-Commissario Eugenio D’Amico, inviati per tempo anche alla Commissione Bicamerale Controllo Enti Previdenziali.

Secondo una lettura più approfondita il Regolamento sembra snaturare l’odierna strutturazione che riconosce come Collegio Elettorale la distribuzione provinciale degli Ordini professionali e quindi la costituzione dell’Assemblea dei Delegati rappresentativa delle aree territoriali, che elegge a sua volta gli Organi raggruppati in liste bloccate. Modifiche in tale direzione potrebbero giungere nei prossimi giorni, magari con l’ascolto anche delle realtà locali correlate all’Ente e con una migliore applicazione dei dettami del succitato Decreto Ministeriale.

Confronto con FNOPI?

Ad esempio si potrebbe scegliere la strada del Regolamento Elettorale adottato dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (FNOPI). Allo stesso modo si deve capire come eleggere il Presidente del CDA e i componenti del Collegio Sindacali, che potrebbero essere eletti direttamente dagli elettori. Ma per questo bisognerebbe aprire un confronto diretto proprio con FNOPI.

Perché escludere chi ha un contenzioso con l’Ente?

Ma questo non è tutto. Andrebbe regolamentata meglio la cosiddetta incompatibilità elettiva per chi ha avviato un contenzioso con l’ENPAPI (o viceversa), soprattutto perché quanto accaduto durante la gestione pre-Baldini ha portato ad una serie di dispute e conflitti tra Ente ed Iscritti.

Il limite dei 500.000 euro di fatturato.

Anche il limite minimo medio di 500.000 euro di fatturato annuo per le società presso il quale si possa maturare il requisito di professionalità può essere valutato come motivo di esclusione di gran parte degli iscritti e l’elezione dei vertici dell’Ente potrebbero essere ad appannaggio solo di grandi gruppi economici organizzati. I cosiddetti “Cartelli”.

Obbligo di seguire corsi professionalizzanti.

Inoltre, ai più sembra motivo di esclusione dalla candidabilità il dover seguire (e quindi sborsare tanti soldi) corsi di 150/300 ore obbligatori per l’ottenimento o l’integrazione di requisiti di eleggibilità. E soprattutto farlo in tempi ristrettissimi.

L’ENPAPI resta comunque un Ente autonomo, che va rispettato.

L’ENPAPI, è vero, resta un Ente autonomo e indipendente dal resto delle istituzioni pubbliche correlate al mondo infermieristico. Tuttavia una modifica così importante andrebbe discussa tra gli iscritti e soprattutto con la Professione Infermieristica, onde evidenziare gli elementi di criticità e avvicinarsi il più possibile all’obiettivo di avere dei Componenti degli Organi competenti negli argomenti previdenziali e rappresentativi della professione e dei territori.

Per candidarsi?

Chi di voi, Infermieri Liberi Professionisti, ha intenzione di candidarsi alla guida dell’Ente o nella lista/nelle liste che scaturiranno dopo l’indizione delle opportune elezioni dovrà attendere l’approvazione o la modifica del Regolamento Elettorale.

Ad oggi se le cose non cambieranno in pochi potranno fregiarsi del titolo di Candidato. Vedremo cosa accadrà. Noi continueremo a fare il tifo per la democrazia e per il buon governo dell’Ente, soprattutto dopo i fatti di cronaca che lo hanno messo in cattiva luce negli anni precedenti.

Leggi anche:

Infermieri, CNAI prova la scalata a Enpapi?

ENPAPI commissariato. Di Maio nomina D’Amico, vince Mammì

_________________________

AVVISO!

  • Per chi volesse commentare questo servizio può scrivere a redazione@assocarenews.it
  • Iscrivetevi al gruppo Telegram di AssoCareNews.it per non perdere mai nessuna informazione: LINK
  • Iscrivetevi alla Pagina Facebook di AssoCareNews.itLINK
  • Iscrivetevi al Gruppo Facebook di AsssoCareNews.itLINK

Consigliati da AssoCareNews.it:

Dott.ssa Francesca Ricci
Dott.ssa Francesca Ricci
Francesca Ricci è una web-writer esperta in ambito sanitario. Da anni si occupa di questioni sociali, politica ed economia.
RELATED ARTICLES

1 commento

Comments are closed.

Novità

© 2023-2024 Tutti i diritti sono riservati ad AUSER APS - San Marco in Lamis - Tra sanità, servizi socio sanitari e recupero della memoria - D'intesa con AssoCareINFormazione.it.

© 2023-2024 ACN | Assocarenews.it

Quotidiano Sanitario Nazionale – In attesa di registrazione al Tribunale di Foggia.

Direttore: Angelo “Riky” Del Vecchio – Vice-Direttore: Marco Tapinassi

Incaricati di Redazione: Andrea Ruscitto, Lorisa Katra, Luigi Ciavarella, Antonio Del Vecchio, Francesca Ricci, Arturo AI.

Per contatti: WhatsApp > 3474376756Scrivici

Per contatti: Cell. > 3489869425PEC

Redazione Centrale: AUSER APS - Via Amendola n. 77 - San Marco in Lamis (FG) – Codice Fiscale: 91022150394